Cosa succede a livello psicologico quando si perde la mamma prematuramente

Quando si perde prematuramente la propria mamma il dolore che ne deriva non si può nemmeno definire, ma cosa succede a livello psicologico?

Affrontare la perdita di una persona cara, è cosa assai dura e difficile. Se poi parliamo della perdita di un genitore, il dolore che ne deriva è incommensurabile ed incolmabile. Una ferita aperta che si lacera sempre di più per tutte quelle occasioni in cui si sente il bisogno di avere la mamma al proprio fianco.

bimbo perdita madre
Il dolore di un bambino che perde troppo presto la mamma – Universo Mamma

La figura materna ha un ruolo prezioso e preponderante nella formazione e nella crescita del proprio figlio. E’ quella con la quale il bambino instaura il primo vero attaccamento ed è colei che ama in modo incondizionato il proprio figlio. La perdita della propria mamma è qualcosa che non si accetta, è un dolore con il quale si convive ma che non si lascia mai del tutto alle spalle. Se poi questa, sfortunatamente, avviene in un periodo prematuro della nostra crescita, lì tutto si complica perché viene a mancare una figura fondamentale, un riferimento, nella nostra vita. Quali sono gli effetti a livello psicologico scaturiti dal dolore derivato dalla morte della propria mamma?

Gli effetti a livello psicologico che scaturiscono se si perde la propria mamma prematuramente

Era troppo presto per portarmela via“, ho sentito pronunciare questa frase da persone a me care. Ho sentito un dolore lacerarmi il cuore ed ho sentito l’impotenza dall’esterno nel non riuscire a poter colmare quel dolore. La perdita prematura della propria mamma è un dolore troppo grande per chiunque, figurarsi per un bambino. Un dolore del genere acquisisce a tal proposito le sembianze di un vero e proprio trauma. Il dolore che consegue a quella perdita si affianca all’accettazione. Ma accettare di aver perso la propria bussola, quella figura di riferimento, non è mai una cosa semplice e tantomeno è semplice riuscire a parlarne. Quando questo accade ad un bambino, le cose si fanno più difficili.

perdita genitore
Cosa succede quando si perde la mamma – Universo Mamma

In queste assurde e spiacevoli circostanze un bambino ha perso quella che riteneva essere la propria base sicura, quella figura alla quale poteva fare riferimento e sulla quale poteva contare perché era la prima persona con la quale aveva instaurato un vero e proprio rapporto di fiducia. Il senso di insicurezza e di vuoto che a quel punto ne deriva è davvero troppo grande. E’ una sofferenza che a poco a poco, crescendo, con al fianco chi si prende cura di quel bambino, diventerà una ferita che sì lo accompagnerà per sempre ma che a poco a poco farà meno male. Cercare dall’esterno di aiutare un bambino ad attraversare, accettare ed in qualche modo superare quel grande lutto è un compito importante che può naturalmente essere affiancato ad uno specialista. La figura dello psicologo a questo proposito, può aiutare il bambino che nel frattempo cresce e matura, a prendere consapevolezza.