Bonus mamma 2023, tutti gli incentivi per le famiglie: ecco come richiederli

Bonus mamma 2023, quali sono tutti gli incentivi pensati per tutti le famiglie italiane e come richiederli: è molto importante.

Sapevamo che il 2023 sarebbe stata un’ottima annata e decisamente più ricca di quella appena trascorsa, ma mai ci saremmo aspettati tutto questo, soprattutto a vantaggio delle mamme. Dopo l’ultimo incentivo messo a disposizione dallo Stato per tutte le famiglie più o meno numerose, è previsto un ulteriore aiuto economico per tutte le mamme. 

bonus mamma 2023 come richiedere
Cosa sapere Bonus mamma – universomamma

Col termine Bonus mamma 2023 si può fare chiaramente riferimento a tutte quelle possibilità che la donna può sfruttare se, proprio nell’anno corrente, diventa madre del suo piccolo. Da quanto si apprende dal web, infatti, sembrerebbe che quelle neomamme lavoratrici non avranno solo la possibilità di sfruttare al meglio il congedo di maternità – starà a loro, poi, scegliere se quella obbligatoria o facoltativa – ma anche di potere godere di tantissimi altri servizi. Vi assicuriamo che ne sono davvero diversi, ma quello che più sorprende e lascia perplessi è che ognuno di essi è decisamente interessante. Care mamme, diciamoci la verità: è un’occasione che non potete assolutamente perdervi. Scopriamo insieme, però, cosa occorre realmente sapere.

Bonus mamma 2023, cosa occorre sapere e quali sono gli incentivi per le famiglie

Diventare mamma è sempre qualcosa di emozionante, ma sembrerebbe che divenirlo nel 2023 abbia i suoi vantaggi. Sul web, si legge che chi ha la possibilità di allargare la propria famiglia a partire dal mese di gennaio del nuovo anno, infatti, non può assolutamente non godere di tutti gli incentivi messi a disposizione dal Bonus mamma 2023. Iniziate a prendere carta e penna ed iniziate a segnare tutto quello a cui le neomamme possono andare incontro.

Mettere al mondo un bebè nel 2023 significa avere la possibilità di sfruttare questi incentivi:

  1. Le mamme lavoratrice autonome potranno godere del congedo di maternità, inviando facilmente la domanda sull’INPS;
  2. Non solo la mamma, ma anche il papà ha la possibilità di sfruttare il congedo parentale sia che lavori in un contesto pubblico che privato;
  3. Quelle neomamme che lavorano in contesti privati possono usufruire del congedo di maternità obbligatorio. Ed informare l’INPS, ovviamente, della nascita del suo bebè;
  4. Per quelle famiglie che hanno basso reddito e nel proprio nucleo familiare hanno un bambino con un’età inferiore a tre anni o un anziano over 65 possono richiedere la carta acquisti 2023;
  5. Dopo aver ricevuto la tessera sanitaria, si può richiedere l’esenzione del ticket;
  6. Richiedere l’Assegno unico e universale;
  7. Bonus maternità per quelle donne disoccupate: si richiede al Comune di appartenenza entro sei mesi dalla nascita del bambino. L’accredito economico verrà erogato dopo 4 mesi dall’inoltro della domanda ed ha un importo pari di 1867 euro circa.

Insomma, un’opportunità strepitosa, che – se fossimo in voi – non ci faremmo scappare.

bonus 2023
Incentivi famiglie – universomamma

Insomma, si capisce chiaramente che è un’occasione che non si può assolutamente lasciar correre. E che, soprattutto, nessuno dei neogenitori si dovrebbe lasciare perdere. Pertanto, il consiglio che vi diamo è quello di mettervi immediatamente in contatto con chi di dovere. E capire subito come procedere al riguardo.

Tutto molto bello, ma scopri come procedere

Alla luce di tutto questo, è indispensabile che sappiate cosa bisogna fare per inoltrare le domanda. O, perlomeno, capire come muoversi. La prima cosa da fare quando nasce un bambino è ovviamente andare a registrare la sua venuta al mondo al comune di appartenenza. Fatto questo primo e doveroso passaggio, non si deve fare altro che recarsi presso un CAF di fiducia ed informare l’aggiunta di un nuovo membro al nucleo familiare. In questo modo, l’ufficio vi rilascerà il nuovo modello ISEE aggiornato e la Dichiarazioni Sostitutiva Unica, che darà informazioni sulla situazione economica familiare attuale.

bonus mamma
Come inoltrare domanda – universomamma

A seconda, poi, degli incentivi di cui si è scelto di disporre, bisogna recarsi sul sito ufficiale dell’INPS e seguire tutta la procedura di pari passo. Un vero e proprio gioco da ragazzi, da come si può chiaramente comprendere, a cui nessuno vuole rinunciare. D’altra parte, è davvero impossibile dar loro torto. Coi tempi che corrono, sfruttare la possibilità di risparmiare o, addirittura, ricevere qualche cosa in più di soldi fa sempre bene.