Home Mamma & Co. Accade nel mondo Ambra Angiolini: “la mia fame d’amore sconfitta grazie a mia figlia”

Ambra Angiolini: “la mia fame d’amore sconfitta grazie a mia figlia”

CONDIVIDI

Ambra Angiolini parla della sua malattia e di come diventare mamma l’abbia aiutata a superarla.

Ambra Angiolini è stata ospite di una trasmissione radiofonica di Rai Radio 2, I lunatici, nella quale i presentatori hanno chiesto all’attrice di dare qualche consiglio sulla bulimia di cui ha sofferto in passato, soprattutto alle ascoltatrici e ascoltatori che a volte li chiamano e li ascoltano di notte.

“La bulimia è una malattia che ancora non è così riconosciuta come tale. Mangiare tanto o non mangiare proprio non è un capriccio”.

“Io mi ricordo che riuscii a superarla grazie alla radio. In modo tanto furbo decisi di fare tutta una puntata di notte sulla bulimia e chiamai questa autrice di questi libri che aveva scritto Tutto Il pane del mondo e poi fame d’amore che è la questione della malattia cioè il cibo è la cosa più facile da trovare e riempie un vuoto. Bisogna entrare dentro quei vuoti lì anche sentendo tanto male quello è l’unico modo per uscirne”.

Ambra Angiolini aggiunge: “un po’ si resta bulimici tutta la vita. La bulimia vuol dire anche amare tantissimo, desiderare tanto di essere amata. L’atteggiamento un po’ bisogna coccolarlo, perché ti resta addosso. Se lo accetti non diventa malattia. Quando sono rimasta incinta di mia figlia Iolanda la fame d’amore si è finalmente placata“.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Ambra Angiolini (@ambraofficial) in data:

Quando poi la figlia ha dormito per 8 ore consecutive è avvenuta la sua rinascita, ha raccontato l’attrice.

Oggi Ambra Angiolini è serena al fianco di Max Allegri, allenatore della Juventus.

Unimamme, cosa ne pensate delle riflessioni di Ambra Angiolini in radio?

Noi vi lasciamo con i segnali di bulimia e anoressia.


Universomamma è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie seguici qui: Universomamma.it