tumore inoperabile

Unimamme, a volte sembra che il destino voglia accanirsi contro famiglie che già devono affrontare grandi difficoltà, come nel caso dei familiari della piccola Abigail Jones, protagonista dello splendido servizio fotografico che vi presentiamo.

Alla sua nascita Erika e Stephen, i suoi genitori, hanno dovuto far fronte alla notizia che la piccina aveva la Sindrome di Down, ma poco dopo una tegola ben più grave si è abbattuta su di loro.

I medici infatti gli hanno comunicato che la secondogenita aveva un tumore inoperabile al cervello e che probabilmente non sarebbe vissuta a lungo.

I genitori però non sono precipitati nella disperazione, ma hanno deciso di circondare la piccina di amore.

“Sapevamo che la vita della piccola Abby aveva uno scopo, non importa quanto lungo o corto fosse” ha dichiarato la mamma della bambina sul suo blog “i nostri cuori erano spezzati e le nostre menti soppesavano le domande e la paura di iò che sarebbe successo”.

La mamma di Abby ha aggiunto che i medici hanno raccomandato loro di portare a casa la bambina e di circondarla d’amore. “Noi abbiamo fatto così e l’ospizio pediatrico ci ha aiutati a navigare attraverso il viaggio a venire. Abbiamo soffocato questa piccina di amore e di baci e continueremo a farlo in ogni momento che ci sarà concesso”.

genitori e bimba

“Alla 30°esima settimana il nostro dottore ha scoperto che nell’emisfero sinistro del cervello di nostra figlia si era formata una massa“.

neonata e genitori

“Una tac effettuata dopo la nascita ha confermato che non si poteva fare niente per trattare il tumore, era troppo invasivo e aggressivo”.

bebè

“I nostri cuori erano spezzati e le nostre menti soppesavano le domande e la paura di iò che sarebbe successo”.

padre e figlia

bimba sorride

sorelle

famiglia

“Lei si muove, prende il latte, strilla, tira fuori la lingua, apre i suoi occhi, afferra le dita, fa tutto quello che fanno gli altri bimbi”.

 

bimba

Molto probabilmente la sua vita durerà settimane o mesi, non anni”.

bebè su coperta

“I nostri cuori sono spezzati, soffrono per il tempo che non abbiamo”.

pancia bimbo

bimba e mammapapà e bimba

Unimamme, voi cosa ne pensate della decisione di questi genitori di andare avanti con serenità nel tempo loro concesso con la figlia?

Noi vi lasciamo con un tenero servizio fotografico dedicato a un altro bimbo con la Sindrome di Down.

Scarica l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore