Bonus bebé 2017: le informazioni per riaverlo e non perderlo

Una circolare dell’Inps ha fatto sapere che molti che hanno fatto richiesta del bonus bebé in realtà non hanno presentato l’ISEE e rischiano di perderlo.

In un primo momento sembrava che dovessero togliere il bonus bebé, con conseguente furia di tutte le famiglie che comunque hanno un piccolo aiuto mensile. Ora, date le proteste, sembra che lo rimetteranno, ma non è ancora dato sapere notizie certe, almeno fino a che non verrà approvata la legge di bilancio 2018 definitiva.

Nel frattempo l‘Inps ha però introdotto una circolare molto importante di cui devono venire a conoscenza tutti coloro che stanno usufruendo del bonus o che intendono farlo entro il 31 dicembre 2017.

Quello che bisogna sapere per non perdere il Bonus Bebé 

L’INPS ha reso noto infatti che dopo aver effettuato una verifica sulle domande di assegno, è risultato che molti utenti – che avevano presentato domanda già nel 2015 – non hanno poi provveduto a fornire la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) che serve per poter calcolare l’ISEE 2017. Ciò ha portato alla sospensione del bonus nel 2017.

Per poter riavere il bonus bisognerà presentare una nuova DSU entro il 31 dicembre, altrimenti si perderanno le mensilità del 2017 ma cadrà anche la domanda presentata nel 2016 e in alcuni casi nel 2015. 

Come fare in caso di decadenza della domanda? Chi ha presentato domanda nel 2016  – e ha ancora i requisiti di legge – potrà presentarne una nuova nel 2018, ma non potrà recuperare le mensilità del 2017, visto che la domanda è nel frattempo decaduta. La domanda, in sostanza, sarà valida a partire dalla data di presentazione.

Visto che non è appunto dato sapere se verrà introdotto nella nuova legge di bilancio 2018, per il momento possono chiedere il bonus tutte le famiglie che hanno un figlio nato o adottato entro il 31 dicembre 2017. I genitori devono:

  • essere italiani o di uno dei Paesi dell’Unione Europea
  • i cittadini non comunitari devono avere un permesso di soggiorno o lo status di rifugiato politico
  • essere residenti in Italia
  • essere conviventi con il minore per cui si presenta la domanda. 

E voi unimamme cosa ne pensate?

Intanto vi lasciamo con il post che parla di come fare a sapere se la domanda per il bonus bebé è andata a buon fine. 

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta