bottiglia plastica spiaggiaUna bottiglia di plastica rimasta nel mare per quasi mezzo secolo ci fa riflettere.

Una bottiglia di plastica rimasta in balia delle onde per 47 anni è stata ritrovata intatta su una spiagga del Somerset, in Gran Bretagna.

A pubblicare l’incredibile scatto su Facebook è stata la Guardia Costiera di Burnham.

Mentre eravamo sulla spiaggia siamo rimasti sorpresi da quanti detriti sono riversati sulla spiaggia negli ultimi giorni. Per lo più legno, alghe e altri detriti marini ma anche molti oggetti creati dall’uomo.
Il guardiano della spiaggia ha detto di aver raccolto molti oggetti diversi da smaltire nei suoi viaggi, tra cui scarpe e plastica.
E’ stata trovata anche questa bottiglia di Fata Liquida che ha 47 anni!
Questa bottiglia galleggia nelle nostre acque e sembra ancora quasi nuova.”

Richiamando poi un programma della BBC il post fornisce alcuni consigli su ciò che tutti noi possiamo fare per evitare che rifiuti di plastica devastino gli oceani.

Possiamo provare a ridurre il nostro uso quotidiano della plastica, che è difficile con la produzione corrente.
Ma possiamo fare piccole cose come smaltire la spazzatura nei cassonetti (specialmente in spiaggia)
Facciamo attenzione a ciò che buttiamo negli scarichi dei bagni, i cotton fioc sono i peggiori.
E potete anche aiutare a mantenere pulite le nostre spiagge unendovi ai vostri gruppi di pulizia della spiaggia locali.”

E dopo aver avvisato che le maree possono anche riportare a riva pezzi pericolosi magari di bombe inesplose, e di contattare immediatamente nel dubbio la Guardia Costiera, finisce così:

Piccoli cambiamenti da parte di tutti possono fare una grande differenza per il nostro bellissimo pianeta e persino per il nostro tratto di costa, quindi facciamo la differenza insieme.

Tornando alla bottiglia, la sicura datazione è stata effettuata grazie al marchio e al fatto che ci sia scritto 4 d, cioè 4 penny. La bottiglia quindi risale al 1971, prima che la Gran Bretagna cambiasse la valuta decimale.

“L’immagine mostra ‘il flagello dei giorni nostri’ causato dall’inquinamento plastico.“

Come sappiamo le materie plastiche possono mettere in serio pericolo la fauna ittica, pesci e uccelli possono rimanere intrappolati nella plastica e, di recente, in mare, sono sorte vere e proprie isole di plastica.

Unimamme, cosa ne pensate di questa  impressionante immagine?

Noi vi lasciamo con uno studio che dimostra come l’inquinamento abbia conseguenze su 3 generazioni.