Home Figli Educazione Meno aggressività e migliore apprendimento a scuola grazie a 2 metodi

Meno aggressività e migliore apprendimento a scuola grazie a 2 metodi

CONDIVIDI

comportamenti aggressivi

Unimamme, oggi vi parliamo di uno studio incentrato sullo scopo di ridurre i comportamenti violenti a scuola.

Comportamenti aggressivi e apprendimento: uno studio sull’efficacia di due metodi da implementare a scuola

I comportamenti aggressivi devono essere trattati già dalle scuole elementari, a questo proposito un recente studio ha scoperto che:

  • la narrazione di storie
  • i massaggi

sono le strategie migliori per trattare i comportamenti aggressivi perché riguardano esperienze di:

  • scambio 
  • interazione

Tra le cause del comportamento aggressivo ci sono:

  • autodifesa
  • trovarsi in una situazione stressante
  • mancanza di routine
  • estrema frustrazione
  • angoscia
  • sviluppo del linguo inadeguato
  • sovrastimolazione
  • mancanza di supervisione di un adulto
  • imitazione del comportamento aggressivo di un altro bambino

Lo studio di cui vi parliamo è stato approvato dalla Research Ethics Committee del Medical School of University di São Paulo.

  • sono stati coinvolti 105 studenti di una scuola elementare di San Paolo
  • erano in seconda elementare
  • avevano tra i 6 anni e mezzo e 8
  • la media era di 7 anni e mezzo
  • casualmente alle classi sono stati assegnati 10 incontri di massaggi, racconto di storie  e disciplina curricolare

Le lezioni di massaggi avevano cadenza settimanale e duravano 50 minuti. I bimbi dovevano lavorare a coppie, dando e ricevendo massaggi.

Per le lezioni di narrazione sono stati selezionati 15 libri a seconda dell’età dei partecipanti. I libri riguardavano temi come:

  • amicizia
  • riflessione sulle relazioni
  • esprimere sentimenti
  • rispettare le differenze
  • lavorare insieme
  • georafia

Le lezioni duravano 50 minuti, un libro ogni settimana. I bimbi siedevano sui cuscini, in circolo, mentre il professore leggeva una storia.

Nel gruppo di controllo (la terza attività) i ragazzi seguivano una lezione a scuole come portoghese, storia, ecc…

Gli insegnanti dovevano compilare un registro dei comportamenti aggressivi prima e dopo lo studio, quali:

  • aggressioni verbali: spettegolare, fare le facce, dare soprannomi, inviare e mail cattive, prendere in giro, minacciare, gridare
  • aggressioni fisiche:  mordere, picchiare, dare calci, tirare i capelli, tirare pugni, spingere e sputare
  • altri tipi di aggressione: rompere le cose altrui, postare video e cose imbarazzanti, prendere gli oggetti gli uni degli altri

L’indagine ha pienamente dimostrato che i massaggi e raccontare storie migliorano le perfomance accademiche e riducono anche i comportamenti aggressivi.

I massaggi lavorano sulla fiducia, sull’accettazione, sullo scambio di esperienze fisiche, sulla consapevolezza degli altri.

Con la narrazione i bimbi migliorano i comportamenti sociali, l’ansia diminuisce , aumenta la gioia, la sicurezza in se stessi e il rilassamento. Vengono stimolati creatività, linguaggio e memoria. Inoltre migliora l’empatia e il comportamento cooperativo.

Unimamme, voi cosa ne pensate di questi risultati di cui si parla su Indawii?

Vorreste questi corsi anche da noi?

Noi vi lasciamo con un progetto di massaggi a scuola in grado di prevenire il bullismo. e con l’incredibile storia di un’isola delle fiabe.


Universomamma è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie seguici qui: Universomamma.it