Meghan Markle femminista
(Photo by Aaron Chown – WPA Pool/Getty Images)Il Principe Harry e Meghan Markle non avranno la custodia dei loro figli per un motivo particolare.

I neo duchi del Sussex non sono ancora diventati genitori, ma – dopo l’evento mediatico delle loro nozze lo scorso 19 maggio – c’è chi aspetta con grande trepidazione l’annuncio di una gravidanza. Eppure, anche se può sembrare assurdo, il Principe Harry e sua moglie Meghan non avranno la custodia dei loro figli.

Gli stessi William e Kate non hanno la patria potestà dei loro tre figli George, Charlotte e Louis.

(Photo credit should read DANIEL LEAL-OLIVAS/AFP/Getty Images)

Si sa che il protocollo reale è molto rigido e spesso si basa su leggi promulgate centinaia di anni e per le quali si è fortemente conservatori.

Il motivo è molto semplice: la custodia dei figli è della Regina Elisabetta. Come detto dall’esperta reale Marlene Koenig:Risale al re Giorgio I che l’ha promulgata agli inizi del 1700 e che non è mai stata cambiata. L’ha fatta perché aveva una relazione inesistente con suo figlio, il futuro re Giorgio II, così questa legge ha permesso che il re fosse il custode dei suoi nipoti“.

Kate Middleton (Chris Jackson – WPA Pool/Getty Images)La legge ha più di 300 anni ed è stata approvata da una maggioranza di 10 su 12 giudici nel 1717, che decisero il diritto del monarca a supervisionare i suoi nipoti e il diritto appartiene a Sua Maestà per tutta la vita del loro padre“.

Sempre secondo Koenig, che ha scritto due libri sui reali inglesi, la legge è stata revisionata nel 1772, quando al potere c’era Giorgio III e non è stata cambiata.

Quando i Principi Harry e William erano piccoli, il Principe Carlo ha chiesto il permesso alla Regina per poter volare insieme ai figli in Scozia, e la Regina ha detto sì”ha detto l’esperta. Tecnicamente, hanno bisogno del permesso per viaggiare. La Regina ha l’ultima parola su decisioni genitoriali come questa“.

Un’assenza della monarca ha fatto sì per esempio che la Principessa Diana non potesse viaggiare con i suoi figli poco prima che morisse e più tardi il Principe Carlo ha chiesto il permesso prima di mandare William, che era un teenager, ad un campeggio estivo negli Stati Uniti.

Non c’è da meravigliarsi quindi che l’accordo di divorzio nel 1996 tra Carlo e Diana non comprendesse la custodia dei figli, visto che appunto la detiene la Regina. Questo spiega anche perché Diana sperava che suo fratello e sua madre diventassero i tutori dei figli, ma questo desiderio è stato totalmente ignorato dalla corte. La Principessa del Galles non aveva alcun controllo sui suoi figli.

La stessa sorte tocca ora a William e Kate; nel caso in cui la Regina muoia, la custodia legale di George, Charlotte e Louis – così come quella dei futuri figli di Harry e Meghan – passerà al Principe Carlo che diventerà Re.

matrimonio harry e meghan
(Photo by Ben STANSALL – WPA Pool/Getty Images)

Koenig dice che comunque il probabile futuro re “è molto rispettoso delle decisioni di suo figlio come genitore” e che quindi non sarà rigido. “Capisce che vogliono crescere i loro bambini in maniera privata…l’unica cosa che forse Carlo vorrebbe chiedere sono più foto” ha scherzato l’esperta.

E voi unimamme cosa ne pensate?

Intanto vi lasciamo con il post che parla di matrimonio di Harry e Meghan: gli omaggi a Lady D.