compiti delle vacanzeIl Ministro dell’Istruzione invita gli insegnanti a diminuire i compiti per le vacanze.

Marco Buseetti, Ministro dell’Istruzione, ha suggerito agli insegnanti di diminuire il carico di compiti per le imminenti vacanze scolastiche.

Vorrei sensibilizzare il corpo docente e le scuole ad un momento di riposo degli studenti e delle famiglie affinché vengano diminuiti i compiti durante le vacanze natalizie”.

Ecco la motivazione.

“Per la diminuzione dei compiti durante le vacanze, compiti che gravano sugli impegni delle famiglie e quindi vorrei dare un segnale. Penso a questi giorni di festività e ai ragazzi e alle famiglie che vogliono trascorrerle insieme”.

Esiste anche un movimento chiamato Basta compiti che sostiene la necessità di eliminarli completamente. Secondo loro i compiti sono una pratica inutile e dannosa. La petizione di questo gruppo è arrivata a 32 mila firme.

Alcuni presidi e insegnanti invitano a non esagerare.

L’invito del Ministro è stato accolto in modo discordante: “E’ un regalo da scartare sotto l’albero, ringraziamo il ministro. Ma di altro ha bisogno la scuola che di questi paternalisti, che abbiamo già visto in altre circostanze e in ministri all’istruzione precedento” dichiara la Presidente del coordinamento genitori democratici.

Il Moige invece approva. “I compiti a casa e per le vacanze estive hanno un valore. Nel caso della pausa natalizia si può invece fare un’eccezione. E’ un periodo così breve che non c’è il rischio che gli alunni dimentichino. Inoltre è nella nostra tradizione che il periodo natalizio sia dedicato alla famiglia”.

Unimamme, cosa ne pensate di questo invito di cui si parla su Repubblica?

Voi siete a favore o contro i compiti delle vacanze?

Noi vi lasciamo con la vicenda di un sindaco che ha vietato i compiti.