julenUlteriori ritardi per il salvataggio di Julen.

Non ci sono, purtroppo, buone notizie per quanto riguarda il salvataggio del piccolo Julen, il bimbo di 2 anni caduto in un pozzo a 20 km. da Malaga ormai da 9 giorni.

I soccorritori non sono riusciti a completare il tunnel parallelo che era stato dichiarato finito ieri.

Questa mattina gli operai hanno dovuto allargarlo perché i tubi di metallo che servivano per rivestirlo sono risultati troppo grandi.

Nel frattempo si sta ancora lavorando sul tunnel verticale parallelo al pozzo in cui si trova Julen.

Quando termineranno i lavori di perforazione i minatori si caleranno all’interno per scavare il pozzo che dovrebbe collegarli a Julen.

Questa operazione dovrebbe durare non meno di 24, come sostengono i soccorritori, tra cui Ángel García Vidal, a capo delle operazioni di salvataggio e quindi il piccino potrebbe essere raggiunto domani.

Questo, naturalmente, sempre che le condizioni del terreno lo permettano e che Julen si trovi a 60 metri.

Se però così non fosse si dovrà continuare a scavare.

Stando agli ultimi aggiornamenti tra circa un’ora i minatori dovrebbero iniziare i lavori.

Nel frattempo è stata aperta un’inchiesta su come il piccolo Julen sia finito nel pozzo.

Unimamme, cosa ne pensate su come stanno procedendo i lavori per salvare Julen raccontati su El Pais?