La placenta è un organo straordinario: 5 incredibili motivi

Diversi studi e usi della placenta indagati dalla scienza.

placenta

La placenta è un organo molto importante, è una massa di tessuto a forma di ciotola con vasi sanguigni ramificati e funge da sistema di sostegno vitale per i bambini.

La placenta: 5 motivi per cui è così importante

Si forma all’inizio della gravidanza e continua a crescere per le 40 settimane successive, è l’unico organo riproduttivo umano che cresce dal nulla.

Non sappiamo ancora tutto della placenta, gli scienziati stanno indagando come riesca a nutrire e sostenere il feto e regolare le funzioni del corpo non solo durante la gravidanza ma anche durante il parto.

Ecco 5 cose che la rendono “unica”:

  • è un predittore della depressione post partum: un ormone rilasciato dalla placenta è associato con la depressione post partum quando viene trovato in grandi quantità a livello prenatale. I risultati degli studi non suggeriscono che la corticotropina causi la depressione, ma alti livelli sono un segnale di allarme che indicano che una donna è a rischio di depressione post partum.
  • è legata all’inizio del travaglio: l’espressione genetica contenuta nella placenta potrebbe essere ciò che dà via al travaglio. I livelli di una sostanza chiamata corticotropina aumentano durante la gravidanza. Alti livelli di questa sostanza sono presenti quando inizia il travaglio. Quando questo ormone viene creato rilascia un’altra sostanza che stimola la placenta a produrre ancora più corticotropina suggerendo che questo organo sia una parte vitale dell’orologio biologico che segna l’inizio del travaglio.
  • definisce il volume dell’albero famigliare dei mammiferi: la maggior parte dei mammiferi viventi ce l’hanno, sono più di 5100 specie. Gli scienziati hanno ricostruito un ipotetico antenato usando un programma chiamato MorphoBank per elencare una serie di tratti rappresentanti il DNA e dati morfologici della placenta dei mammiferi e poi hanno provato a presentare il suo aspetto originale. La madre di tutti i mammiferi con la placenta era probabilmente un mangiatore di insetti della taglia di uno scoiattolo con un cranio allungato  e una lunga coda pelosa.
  • ispira una tecnologia per curare le ferite: un sottile strato conosciuto come la membrana amniotica riveste la placenta, un’intricata impalcatura di proteine che trasporta elementi nutrienti e cellule dello stelo dedicate al nutrimento del feto. Ora gli scienziati stanno studiando questa membrana applicandola a ferite che faticano a rimarginarsi. Ultimamente la usano per le ulcere diabetiche e per fasciature biologiche durante le operazioni agli occhi.
  • può essere mangiata ma non significa che dovreste farlo: la placentofagia è un comportamento osservato tra le  mamme mammifere, alcune specie umane effettuano dei rituali dedicato al preservare e mangiare. L’abitudine di mangiarla o di assumere pillole di placenta in polvere è aumentata in popolarità. Si ritiene che questo aiuti con le difficoltà nell’allattamento al seno o con la depressione post partum, anche se i medici lo sconsigliano.

Unimamme, voi cosa ne pensate di questi 5 approfondimenti sulla placenta riportati su Live Science?

Noi vi lasciate con un appello dei medici a non mangiarla.

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta