fonte: iStock

Secondo recenti studi scientifici per le donne del genere Homo fondamentale era l’allattamento al seno fino a 3 o 4 anni.

Potrà sembrarvi sorprendente ma le donne del genere Homo allattavano i figli fino a 3 o 4 anni, a sostenerlo è un recente studio che ha analizzato i denti fossilizzati.

Allattamento al seno a 3 e 4 anni: la tecnica del genere Homo

A fare la scoperta sono stati gli scienziati dell’Università di Bristol e di Lione. Ecco come si è svolta la straordinaria ricerca: sono stati studiati 40 denti provenienti da

  • esemplari di Homo (da cui deriva l’homo sapiens, cioè quello moderno)
  • esemplari di Paranthropus robustus e dell’ Australopithecus africanus, due specie estinti circa 1 milione di anni fa

nei 3 gruppi è stata misurata la percentuale di isotopi di calcio stabili nello smalto dei loro denti, questo è connesso all’assunzione di latte materno nei bimbi

E’ emerso che la prima progenie Homo è stata allattata al seno fino a 3- 4 anni.

Questo aspetto è molto importante perché ha avuto un ruolo importante per quanto riguarda l’apparizione di tratti specifici dello sviluppo del cervello.

Diversamente dai bambini Homo i piccoli Paranthropus robustus hanno smesso di ingerire latte materno nei primi mesi di vita.

LEGGI ANCHE > L’ALLATTAMENTO AL SENO FAVORISCE LA CRESCITA DEL CERVELLO DEI BAMBINI?

Uno dei principali autori dello studio pubblicato su Science Advances, Theo Tacail della School of Earth Sciences dell’Università di Bristol (UK) ha commentato così: “probabilmente hanno giocato un ruolo importante nell’evoluzione, essendo associate con le dimensioni e la struttura dei gruppi sociali, lo sviluppo del cervello e la demografia”.

Unimamme, cosa ne pensate di questa novità di cui si parla su Science Advances?

Questo potrebbe essere un nuovo elemento a favore dell’allattamento al seno, sicuramente da tenere in considerazione.