ragazzina gioca alle slot machine
Slot machine (iStock)

Ragazzina gioca alle slot machine a soli 12 anni: mega multa e chiusura per il locale che l’ha lasciata giocare.

Sembra incredibile, ma una ragazzina di soli 12 anni è stata sorpresa a giocare alle slot machine in un locale di Gallarate, in provincia di Varese. Il locale è stato chiuso e sanzionato con una maxi multa.

Ragazzina gioca alle slot machine a soli 12 anni

Il gioco d’azzardo e le slot machine sono vietati ai minorenni in Italia. Purtroppo un divieto che viene spesso violato. Quando gli agenti della squadra amministrativa Questura di Varese si sono trovati davanti una minore che giocava con queste macchinette infernali mangiasoldi devono aver strabuzzato gli occhi: davanti a loro c’era una ragazzina di soli 12 anni.

Il fatto è accaduto in un locale di Gallarate, cittadina in provincia di Varese, una sala VLT (Videolottery) e risale allo scorso 28 novembre. L’esercente dell’attività, di origini cinesi, è stato sanzionato con una multa di 6.660 euro e il locale è stato chiuso per 20 giorni.

La minorenne era intenta a giocare alle slot machine quando è stata vista dagli agenti della Questura, increduli di quello che avevano appena scoperto. Gli agenti erano impegnati in una serie di controlli sul territorio nella lotta al gioco illegale.

Non è una novità che i minori giochino alle slot machine, ma mai finora era stata scoperta una persona di età così giovane.

Non ci saremmo mai aspettati di trovarci di fronte ad una giocatrice bambina. È un episodio allarmante“, ha detto Fernanda Deniso, dirigente della divisione Polizia amministrativa, sociale e dell’immigrazione della Questura di Varese, ricordando che la legge vieta ai minorenni di partecipare ai giochi che prevedono la vincita di denaro. Qualunque gioco, anche il lotto e il “gratta e vinci”. Lo stabilisce l’art 24, “Norme in materia di gioco”, del decreto legge 6 luglio 2011 numero 98.

Il caso della ragazzina che gioca alle slot machine a soli 12 anni è uno dei più clamorosi nell’ambito dei controlli che le forze dell’ordine stanno conducendo per contrastare il gioco illegale. Nella settimana dal 20 al 27 novembre sono stati controllati 17 esercizi nella provincia di Varese, 34 sono state le sanzioni comminate, per un totale di 8.740 euro, sono 5 le persone denunciate, 6 i giochi sequestrati e 98 le persone sottoposte a verifiche, delle quali 33 pregiudicate.

La notizia e i dati sono stati riportati dal giornale online Varesenews.

Nel frattempo, il Decreto Dignità, varato dal governo lo scorso luglio, aveva introdotto il divieto per la pubblicità dei giochi di azzardo a partire dal 1° gennaio 2019, ora però un emendamento alla manovra economica ha spostato l’introduzione del divieto al 14 luglio 2019. Lo ha segnalato il quotidiano Il Foglio.

Che dire unimamme, c’è poco da commentare e molto di cui rattristarsi. È importantissimo educare i propri figli sull’uso del denaro e controllare quello che fanno, dove vanno, soprattutto quando sono così piccoli. Siete d’accordo unimamme?

Sul tema vi ricordiamo: Gioco d’azzardo tra gli adolescenti, la guida del Bambino Gesù