Home Servizi Utili Chiedi all'esperto La salute dei bambini all’asilo nido e alla scuola materna la guida...

La salute dei bambini all’asilo nido e alla scuola materna la guida del Bambino Gesù

CONDIVIDI

salute dei bambini

La salute dei bambini all’asilo e alla scuola materna la guida del Bambino Gesù con le informazioni utili.

Una guida pratica su tutto quello che c’è da sapere sulla salute dei bambini in età da asilo nido e scuola materna: la prevenzione delle malattie e le cure. Si tratta dei consigli di “A scuola di salute“, magazine multimediale dell’Istituto per la Salute dell’Ospedale Bambino Gesù.

La salute dei bambini all’asilo nido e alla scuola materna

“A scuola si salute”, il magazine multimediale del Bambino Gesù con i consigli degli specialisti sulla salute di bambini e ragazzi, compie due anni e rinnova la sua veste grafica.

Il numero della rivista uscito a marzo contiene diverse informazioni e suggerimenti sulla salute dei bambini e su come preservarla nell’età in cui bambini vanno all’asilo nido o alla scuola materna.

I bambini che frequentano l’asilo e la scuola dell’infanzia si ammalano spesso. È un’esperienza faticosa, soprattutto per i genitori, ma necessaria perché il sistema immunitario dei bambini va incontro ad un vero e proprio “allenamento”, durante il quale impara a riconoscere i microorganismi estranei e ad organizzare una difesa contro di essi.

Tosse e raffreddore

Il raffreddore, o rinofaringite acuta, può essere causato da diversi tipi di virus, il più frequente è il Rinovirus, di cui esistono più di 100 tipi.  All’asilo e alla scuola materna i bambini si ammalano molto spesso, un po’ per la circolazione delle malattie  e di diversi tipi di virus un po’ per il contesto , con bambini che trascorrono gran parte del tempo al chiuso, vicini agli uni agli altri, con contatti fisici frequenti e scambi di oggetti. Sotto i sei anni i bambini possono avere anche fino a 2-3 raffreddori in un mese.

Un raffreddore, insieme alla tosse, si manifesta soprattutto in autunno-inverno e può durare mediamente 14 giorni, ma a volte i sintomi possono prolungarsi fino a 20 giorni.

asilo nido

Otite

Durante il periodo prescolare, ma più spesso tra i 6 e i 24 mesi, i bambini possono ammalarsi di otite, un’infiammazione dell’orecchio dovuta ad un’infezione virale o batterica. L’otite di solito è la complicanza di un raffreddore ed è caratterizzata da febbre e dolore all’orecchio. In presenza di otite è sempre necessario far visitare il bambino dal pediatra, che consiglierà la terapia più appropriata. Prima della visita del medico evitare di somministrare gocce nel canale auricolare del bambino, mentre è concesso alleviare il dolore con un antidolorifico.

Nel periodo della scuola materna, poi, i bambini possono avere la faringotonsillite, ovvero il classico mal di gola dovuto ad una infiammazione di faringe e tonsille. Normalmente questo disturbo è di natura virale e viene trattato come i sintomi del raffreddore. Il trattamento con gli antibiotici della faringotonsillite avviene solo in presenza di Streptococco beta emolitico di gruppo A. In ogni caso, sempre su visita del pediatra.

Fondamentale: il genitore deve evitare di somministrare autonomamente l’antibiotico, senza una precisa indicazione
da parte di un medico. Gli antibiotici vanno somministrati solo se esiste un reale sospetto di infezione di natura batterica, e solo il pediatra può fare una valutazione di questo tipo. Inoltre sarà il pediatra a scegliere, in base al quadro specifico, l’antibiotico giusto, il corretto dosaggio e la durata più adeguata.

Bambini all’asilo (iStock)

Salute dei bambini: alimentazione e igiene

È importante curare l’alimentazione dei bambini sia a casa che all’asilo nido e alla scuola materna. Nella dieta dei bambini occorre assicurare la giusta quantità di alimenti e calorie e la corretta distribuzione dei nutrienti, insieme alla presenza di micronutrienti essenziali e alla diversificazione della scelta alimentare. Soprattutto se quando i bambini seguono un regime alimentare speciale.

All’asilo nido e alla scuola materna i pasti saranno programmati da esperti nutrizionisti.

Si consigliano 5 pasti: colazione, spuntino, pranzo, merenda e cena. Inoltre, altri consigli degli esperti sono:

  • privilegiare alimenti di stagione, il più possibile freschi,
  • evitare cotture elaborate e con troppi grassi,
  • dare da bere acqua, evitando bevande zuccherate, scegliere al limite succhi di frutta fatti in casa senza zucchero aggiunto,
  • evitare cibi molto calorici e salati, così come gli eccessi di proteine,
  • alternare i primi piatti tra pasta asciutta, brodo e passato di verdura.
  • le verdure verranno date ai bambini prima in forma di passato ed omogeneizzati, poi gradualmente in forma solida, cotte e crude,
  • nel primo anno di vita del bambino non va aggiunto sale alle pappe.

Igiene

L’asilo nido e la scuola sono il primo ambiente di vita collettiva frequentato dai bambini. Qui, come in ogni ambiente di vita comune, i piccoli sono esposti a diversi stimoli infettivi. Inoltre, l’esplorazione dell’ambiente con le mani e la bocca li espone a rischi. Per proteggere i bambini dalle infezioni è bene seguire buone pratiche di igiene.

In primo luogo non bisogna portare i bambini al nido o alla materna quando hanno la febbre o altri sintomi di malattia acuta in atto, come vomito, diarrea, esantemi cutanei, congiuntivite o parassitosi. Lasciarli a casa protegge anche gli altri bambini.

È importante poi l’igiene personale e insegnare ai bambini fin da piccoli le regole base, su tutte quella di lavarsi sempre le mani prima dei pasti, prima e dopo il sonno e dopo l’uso dei servizi igienici, non scambiare gli effetti personali, come asciugamani, sciarpe e cappelli con altri bambini.

Infine, ricordiamo le vaccinazioni obbligatorie introdotte dal decreto Lorenzin per bambini e ragazzi dagli 0 ai 16 anni e che per i bambini da 0 a 6 anni sono indispensabili per poter accedere ad asili nido e scuola materne

A scuola di salute è il magazine digitale mensile che si propone di informare genitori e insegnanti, con un linguaggio semplice, sui temi di base della pediatria. I contenuti sono dedicati alla salute dei più piccoli, alla loro crescita e ai quesiti di base che di norma vengono rivolti al medico in età pediatrica. Trovate il magazine sul sito web del Bambino Gesù.

Riuscite a seguire tutte queste buone pratiche, unimamme?

Vi ricordiamo anche: La salute del bambino nei primi 12 mesi: la guida in 4 tappe del Bambino Gesù