Dopo la tragedia di Casteldaccia, sono sopravvissute solo due bambine con due papà.

Per loro è stata lanciata una raccolta fondi a sostegno di Asia e Manuela. Si tratta delle due cugine di dodici e dieci anni sopravvissute dopo lo straripamento del fiume Milicia. La campagna è stata lanciata su GoFundMe, la più grande piattaforma online di raccolta fondi e ha già raccolto in due giorni 1.596 euro con oltre settanta donatori da tutto il mondo.

Garantire un futuro per Asia e Manuela

Asia è una bambina di dodici anni sopravvissuta alla tragedia. Si è salvata perché era andata a comprare i dolci con lo zio insieme alla cuginetta Manuela di appena tredici anni.

Nella tragedia ha perso la mamma, suo fratello Federico di 15 anni e sua sorellina Rachele di 1, il nonno, la nonna, gli zii. E’ sopravvissuto il papà, Giuseppe Giordano, che si prenderà cura di lei. In un intervista ha dichiarato “Non so neppure io come mi sono salvato. Mi sono accorto che l’acqua stava entrando a casa. A tutti ho detto: andiamo subito via. Ma, appena ho aperto la porta, sono stato investito da un fiume d’acqua che mi ha catapultato fuori. Mi sono aggrappato a un albero. Così sono sopravvissuto”.

Raccolta fondi per le bambine sopravvissute

L’idea della raccolta fondi nasce da Germana Bevilacqua, giornalista. L’obiettivo è raggiungere 10.000 euro. Anche Tiziano Ferro ha partecipato alla raccolta fondi ed ha condiviso l’iniziativa su Facebook.

 

I fondi raccolti verranno poi consegnati entro la fine del mese al sindaco di Casteldaccia, Giovanni Di Giacinto, con cui i giornalisti promotori dell’iniziativa hanno stipulato un contratto, non avendo contatti personali con i due uomini.

Il sindaco con una cerimonia pubblica, darà i fondi a Giuseppe Giordano, padre di Asia, e al cognato Luca Rughoo, padre di Manuela. 

Dopo la tragedia di Casteldaccia, i soldi aiuteranno questi due papà a a dare alle bambine ciò di cui hanno bisogno.

E voi unimamme che ne pensate? Parteciperete alla raccolta?