ragazza morta in piscina

Una ragazzina di 13 anni è morta risucchiata dal bocchettone della piscina.

Ragazza muore in piscina: la sua storia

Sara Francesca Basso è una ragazzina di 13 anni morta tragicamente nella piscina del Virgilio Grand Hotel di Sperlonga.

Ieri pomeriggio verso la 17, la ragazza, che era in vacanza insieme al genitori, è stata aspirata dal bocchettone della piscina.

Un turista americano che ha assistito al dramma ha cercato di soccorrere la giovane, tirandola su.

I soccorsi sono arrivati in fretta, i sanitari hanno tentato di rianimarla, ma purtroppo Sara è deceduta ancor prima di essere trasportata in elioambulanza al policlinico Gemelli di Roma.

La salva della ragazzina è ora a disposizioni delle autorità giudiziarie per l’autopsia per verificare se Sara abbia avuto un malore prima della tragedia.

“Per la nostra comunità è una tragedia immane. Non conoscevo la ragazzina, ma io e tutta l’amministrazione comunale saremo vicini al dolore della famiglia per aiutarla a superare questo difficile momento. È una vicenda che ci lascia sgomenti, soprattutto perché riguarda una giovanissima che aveva davanti tutta una vita, con i suoi sogni e le sue speranza” ha dichiarato la sindaca di Morolo, il paese originario di Sara e della sua famiglia.

Il Grand Hotel Virgilio nel 2014 aveva subito un sequestro da parte dei carabinieri a causa di abusi edilizi, due anni dopo era stato nuovamente sequestrato dall’Arma e dalla Guardia di Finanza.

Ora la piscina dell’Hotel è stata posta sotto sequestro.

Unimamme, cosa ne pensate della vicenda raccontata su Il Messaggero?

Noi vi lasciamo con l’incidente  più orrendo possibile accaduto a una ragazzina in piscina.

 

 

Scarica l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore