Home Mamma & Co. Accade nel mondo Un papà si commuove durante il parto: il motivo non è quello...

Un papà si commuove durante il parto: il motivo non è quello che pensate (FOTO)

CONDIVIDI

 

Un papà si commuove per la nascita del figlio per una ragione importante.

Un papà in sala parto mostra cos’è l’empatia degli uomini per le donne

Alla nascita del figlio è normale che tutti si emozionino, ma il papà Wesley Call ha avuto una ragione in più per commuoversi.

La fotografa Kirstie Perez di KPPhoto Inc ha catturato quei momenti spiegandone il motivo, anche perché la mamma in questione è la sorella.

“Samantha, la mamma, ha avuto l’iperemesi gravidica e la preeclampsia, non c’erano indicazioni prima della gravidanza, di come sarebbe andata”.

Quando le sue condizioni sono peggiorate fino a minacciarne la vita Wesley ha dovuto assistere senza poter fare niente.

“Ho visto che entrambi hanno dovuto passare l’inferno per il loro primo figlio” ha aggiunto Kristie, sorella di Samantha.

Nessuno di noi poteva fare niente, questo non era il solito malessere mattutino che le persone ignoranti dicono che sia”.

La vita di Samantha è stata gravemente minacciata durante la gravidanza “è stata ricoverata 4 volte per disidratazione e il parto è stato indotto per la sua sicurezza e quella del bambino.

Ecco come Samantha ha descritto la vicenda su Facebook.

Ha visto sua moglie vomitare senza poter fare niente per 285 e più giorni. L’ha vista perdere 13 kg. perché non riusciva a nutrirsi a causa della ipermesi gravidica e la preeclampsia.

Lei è stata in ospedale 4 volte per disidratazione. Lui ha consumato più cene sui gradini di fronte alla casa di quante se ne potessero contare perché ogni profumo la faceva stare male.

Dopo 4 mesi ad esserci stato per lei in ogni modo possibile, l’ha sostenuta durante il parto.

Gli ho detto che avevo fatto uno scatto mentre piangeva per suo figlio e lui ha detto: “non è il motivo per cui piangevo“.

Perplessa ho chiesto a cosa si riferisse.

Lui ha pianto ancora e ha detto:

questa è la prima volta in cui l’ho vista sorridere in 10 mesi“.

Per questo motivo questa fotografa ha voluto lanciare un messaggio agli uomini e alle donne con gravidanze difficili:

“Uomini, per favore, cercare di capire quanto potente può essere la vostra empatia.

A tutte le mamme che hanno una gravidanza traumatica e trovano ancora un motivo per sorridere, grazie per i sacrifici che sopportate per portare preziosi bambini nel mondoQuesta non è un’impresa facile.”

Il messaggio della fotografa ha ottenuto 15 654 Like e 13 438 condivisioni.

L’iperemesi gravidica è una condizione caratterizzata da nausea, vomito, perdita di peso, disturbo degli elettroliti. Alcuni casi sono lievi, altri invece necessitano un ricovero.

La preeclampsia, di cui vi abbiamo parlato, può essere un’altra minaccia alla vita della mamma.

Kirstie ha voluto condividere la sua storia perché le clienti con parti complicati tendono a sentirsi sole.

“Nel corso degli anni ho avuto poche clienti con un parto tranquillo. Certo è possibile ma con così tante donne, parti, esperienze di parto ho notato un solo comune denominatore, cioè che le mie clienti si sentivano sole dopo, dal momento che il parto è traumatico secondo me è cruciale che le donne vedano che altre affrontano le stesse situazioni, che non sono sole” ha dichiarato la donna su The stir.

Samantha e il suo bimbo stanno bene. Secondo la fotografa questa è stata la storia dell’empatia di un uomo e dell’amore per sua moglie.

“Wesley ha fatto tutto il possibile per aiutarla, è rimasto alzato di notte mentre lei era malata”.

Unimamme, cosa ne pensate di questo bellissimo esempio?

 


Universomamma è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie seguici qui: Universomamma.it