Una bimba di 9 mesi riceve una sentenza di morte ma la sua babysitter la salva

Una babysitter ha compiuto un gesto veramente generoso per la figlia della famiglia per cui lavorava.

Unimamme, oggi vi raccontiamo una stupenda storia di amore e altruismo, una vicenda che vede protagoniste una bimba e la sua babysitter.

L’incredibile gesto di una babysitter

Kiersten Miles è una ragazza ventiduenne che ha iniziato a lavorare come babysitter per mantenersi agli studi, per la famiglia Rosko

I Rosko hanno 3 figli e Kiersten ha subito stretto un ottimo rapporto con i bimbi, in modo particolare con la piccola Talia, di 9 mesi.

In seguito la baby sitter ha scoperto che la bimba aveva una malattia rara al fegato che la metteva in pericolo di vita.

La piccolina aveva bisogno di un trapianto e, a sorpresa, Kiersten si è offerta di donarle una parte del suo senza nessuna esistazione.

Inizialmente i Rosko non erano del tutto convinti di accettare l’offerta della babysitter, il processo di trapianto infatti non è facile.

Donare una parte del proprio fegato implica una seria operazione chirurgica e ci sono anche diversi rischi da considerare.

Kiersten ha inviato i suoi dati per essere testata come potenziale donatrice e quando sono arrivati i risultati si è scoperto che lei e la bimba avevano una compatibilità perfetta.

Nel gennaio del 2017 la babysitter e la piccola Talia sono state operate. Il trapianto è durato 14 ore, i medici hanno asportato una parte del fegato di Kiersten e poi l’hanno trapiantato in Talia.

Entrambe le procedure si sono verificate senza ostacoli e tutto è andato bene.

La babysitter è rimasta in ospedale per 5 giorni, mentre Talia per 9. Entrambe si sono riprese e ora Talia compie i suoi primi passi.

Talia è proprio come le altre bambine, corre, gioca e mangia come se non l’avesse mai fatto prima.

Kiersten che ha condiviso molte foto sul suo profilo Facebook ammettendo che aiutare Talia “è stata la cosa migliore che ho fatto nella mia vita fino ad ora” ha sicuramente compiuto un atto magnifico permettendo a una bimba di poter vivere una vita normale.

Cosa ne pensate di questa bella storia di generosità presentata su Newsner?

Noi vi lasciamo con la storia di un bimbo che ha avuto un doppio trapianto di mani.

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta