matrimonio forzato

Una mamma pakistana ha costretto la figlia a sposare un uomo molto più anziana ed è stata condannata.

Matrimonio forzato: un caso della Gran Bretagna

Una mamma di origine pakistana, ma residente nel Regno Unito, è stata condannata a 4 anni e mezzo di carcere con l’accusa di matrimonio forzato e per aver mentito alla corte.

Questa donna, tempo fa, aveva convinto con l’inganno la figlia, allora diciassettenne, a fare un viaggio in Pakistan come vacanza di famiglia, promettendole persino un cellulare.

Qualche anno prima però la ragazza era stata costretta a sottoscrivere un contratto di matrimonio con un uomo, di sedici anni più grande di lei, che l’aveva violentata e messa incinta quando aveva solo 13 anni.

Non volevo sposare quell’uomo” ha raccontato la giovane, piangendo davanti ai giudici a cui ha raccontato la sua storia.

Una volta giunte in Pakistan e svelati i piani materni la ragazza si è opposta, ma la madre ha minacciato di bruciarle il passaporto.

Nel giro di pochi giorni la giovane ha compiuto 18 anni e si è ritrovata sposata con l’uomo detestato, con la madre che l’ha trascinata per un braccio per consegnarla al futuro sposo.

Quando è tornata nel Regno Unito ha avuto un aborto, come si legge su BBC e ha finalmente trovato il coraggio di chiedere aiuto a un rappresentante dei Servizi sociali.

L’accusa ha raccontato che la madre aveva insinuato che la gravidanza non voluta fosse il risultato di un rapporto sessuale tra ragazzi.

“La ragazza è stata profondamente delusa dalla madre, di cui bramava amore e attenzioni” ha dichiarato il legale dell’accusa Deborah Gould.

A sentire la condanna la donna è rimasta shockata per essere stata condannata per matrimonio forzato e aver ingannato la vittima.

Il verdetto è stato emesso in gennaio e la figlia ha ascoltato tutto in lacrime.

In Inghilterra la legislazione contro i matrimoni forzati è presente dal 2014, da quel momento sono stati più di 1200 i casi denunciati, ma questo è il primo caso in cui a testimoniare è la vittima stessa.

Secondo le Nazioni Unite nel 2016 15,4 milioni di vittime in tutto il mondo sono state costrette a matrimoni forzati.

Purtroppo questi terribili fatti di cronaca si moltiplicano anche in Italia, ricordiamo l’ultima vicenda di una ragazza di origine Pakistana rapita dalla famiglia e costretta ad abortire.

Anche per lei la famiglia stava preparando un matrimonio forzato.

Unimamme, voi cosa ne pensate di questo scenario? Come può una mamma commettere un atto simile contro la figlia?