Dieta dei bambini: ecco cosa pensano e cosa cucinano le mamme italiane

Un’indagine della Doxa rivela le preferenze alimentari dei ragazzi e le ansie delle mamme in merito.

alimentazione dei bambiniL’Italia, paese della dieta mediterranea, dovrebbe vedere le mamme trionfatrici per quanto riguarda l’alimentazione dei figli, ma una recente indagine Doxa rivela che non è così.

Dieta dei bambini italiani: una ricerca rivela cosa ne pensano le mamme

Dall’indagine emerge che le mamme italiane vengono “promosse con riserva” per quanto riguarda l’alimentazione dei bimbi.

Infatti, benché abbiamo a disposizione informazioni adeguate faticano a imporre ai figli un regime equilibrato.

Dalla ricerca di Doxa compiuta su 5 milioni di mamme con figli tra 1 e 14 anni solo 2 su 10 ritengono adeguata l’alimentazione dei figli, mentre 4 su 10 sono molto insicure.

Emerge inoltre che il 55% delle mamme nostrane è preoccupato per la scarsa presenza di frutta e verdura nel menù e che il pollo è letteralmente l’alimento d’elezione perché mette d’accordo tutti, grandi e piccoli, in famiglia.

Perché il pollo ha tanto successo vi chiederete.

Ecco spiegati i motivi:

  • è una carne magra e al contempo nutrienti (60%)
  • è apprezzato da tutta la famiglia (59%)
  • piace molto ai piccoli che lo piazzano al 4° posto come cibo preferito dopo pasta, pizza, dolci

Un punto a favore delle mamme italiane consiste nel fatto che il 90% prepara personalmente il pasto ai figli. Inoltre 9 su 10 fanno attenzione a ciò che scelgono. Solo il 24% approva però la dieta seguita dai figli.

Ma se da un lato le mamme appaiono attente e critiche dall’altra si dimostrano anche molto insicure: 2 milioni ammette di avere dubbi su cosa far mangiare ai figli, non sa a chi chiedere consigli e ha paura che i figli seguano cattive abitudini alimentari.

Per risolvere i loro dubbi le mamme (1 su 2) si rivolgono al web.

Le principali preoccupazioni sono:

  • che i figli non seguano una dieta equilibrata (61%)
  • che i figli non consumino abbastanza frutta e verdura (55%)

La carne però è uno degli alimenti promossi dalle mamme, tanto da essere presente nel menù 3 volte la settimana.

Il pollo è presente ben 2 volte.

Al di là delle insicurezze le mamme si autopromuovono:

  • 8 su 10 giudicano il loro livello di informazione da buono (65%) a ottimo (17%)
  • il 18% si dà la sufficienza, cioè si informa ma ha molti dubbi che andrebbero chiariti
  • l’1% non si ritiene abbastanza informata

Ecco come organizzano il menù:

  • il 90% ritiene che pasta o riso non vadano abbinati a pane o patate
  • che le patate siano da sostituire al primo piatto (80%)

1 su 2 sovrastima la quantità di formaggi da presentare nel menù settimanale (3-4 volte la settimana) mentre 3 su 10 ritengono che i legumi si possano abbinare come contorno in un secondo piatto.

Inoltre:

  • solo 2 mamme su 10 ritengono positiva la dieta dei figli
  • il 20% delle mamme ritengono che i figli assumono troppi carboidrati e poche proteine
  • per il 13% delle mamme ritengono che i bambini assumono troppi grassi
  • solo il 5% si preoccupa per le proteine nella dieta della prole

Vediamo ora nel dettaglio cosa c’è sulla tavola dei bambini  e ragazzi:

  • pane e pasta (da tutti i giorni a 3-4 volte la settimana) per l’80% delle mamme
  • cereali 2,4 volte la settimana
  • riso 1,5 volte
  • patate 1,4
  • carne 3 volte

Come accennato il pollo compare spesso, l’84% delle mamme lo propone almeno una volta la settimana.

Il 44% vorrebbe però un consiglio da parte di un esperto per quanto riguarda la presenza della carne nella dieta dei figli.

La carne è un alimento dall’elevato valore nutritivo, poiché è una fonte primaria di alcuni nutrienti e micronutrienti solitamente assenti (come la vitamina B12), o scarsamente rappresentati (zinco, selenio, niacina e riboflavina), o meno biodisponibili (come il ferro) nei prodotti di origine vegetale. Buona la scelta di prediligere le carni bianche, ottima fonte di  proteine, con pochi grassi e di buona qualità, una elevata digeribilità e un ragionevole apporto calorico” dichiara Giuseppe Morino, Resp. UO Educazione Alimentare dell’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù di Roma, su Repubblica.

Tra gli alimenti proteici vengono proposti:

  • formaggi (33% delle mamme 3 -4 volte a settimana fino a tutti i giorni)
  • legumi (il 21% delle mamme 3 -4 volte a settimana fino a tutti i giorni)
  • pesce (18% delle mamme 3 -4 volte a settimana fino a tutti i giorni)

L’esperto sottolinea che è molto importante variare gli alimenti, alternando carne, pesce e legumi e uova e formaggi (1 -2 volte a settimana).

Circa i gusti dei bambini per la carne:

  • il 47% dei bimbi preferisce il pollo
  • il 24% il vitello
  • il 22% la carne di manzo o maiale

1 mamma su 2 vorrebbe però approfondire il discorso sicurezza del pollo, in quanto.

  • il 49% delle mamme pensa che la carne di pollo contenga ormoni 
  • il 37% delle mamme ritiene che il pollo contenga residui di antibiotici

Unimamme vi ritrovate in questo ritratto? Voi come organizzate la dieta dei vostri bimbi?

Noi vi lasciamo con un approfondimento sull’importanza della vitamina B12.

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta