Avere figli porta la felicità? Uno studio su 3 milioni di persone risponde

Un recente studio dimostra che la felicità delle persone dipende da variabili comuni a persone con figli e a persone senza figli. Ciò che conta è poter scegliere.

felicità

Sarà un luogo comune o è vero che i figli rendono le persone più felici? Di sicuro riempiono di più la vita.

Felicità e figli: uno studio

Da un recente studio sembra che la felicità delle persone non sia da addurre ai figli, infatti risulta che le persone con figli sono felici tanto quanto lo sono quelli senza figli.

Secondo Angus Deaton, un economista della Princeton University, ciò che renderebbe più felici le persone, al di là che si abbiano figli o meno, sono alcune caratteristiche che accomunano tutti, e cioè

  • salute
  • ricchezza
  • istruzione

se ci sono queste cose, sostiene Deaton “non c’è alcuna differenza sostanziale nella valutazione della felicità”, perché “le persone che hanno figli, in generale, desiderano i bambini, viceversa, le persone che non amano i bambini sono persone che, in generale, non vogliono avere figli”.

I risultati di tale studio sono stati pubblicati sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences e da qui si evince che le persone che prescelgono il proprio stile di vita sono, in linea di massima, soddisfatte proprio perché è stata una libera scelta.

Alcuni studi precedenti, invece, contrastano con quanto sostenuto da Deaton, poiché sostengono che le famiglie con figli sono più felici di quelle senza e che questa felicità sarà ancora più elevata durante la mezza età, ovvero l’età in cui si diventerebbe nonni. Per smentire ciò il ricercatore della Princeton University insieme al suo collega Arthur Stone, ricercatore di psichiatria presso la Stony Brook University di New York hanno fatto un sondaggio su 1,8 milioni di americani, e su 1,1 miloni di persone di altri paesi. In generale, le persone con figli tendevano a valutare le loro vite superiori rispetto a quelli senza figli, ma, dopo aver controllato anche le altre variabili che sono collegate alla soddisfazione di vita, come il reddito, la salute e il livello di istruzione, la differenza si è azzerata.

La felicità, quindi, sta, come sostiene Andrew Oswald, economista presso l’Università di Warwick in Inghilterra, nella libera scelta.

La chiave di tutto è la scelta.

Oggi, infatti, avere figli è quasi sempre una scelta, e ognuno è libero di scegliere quello che meglio crede. Questo, chiaramente, cambia se si parla di nonni e non di genitori, i quali sarebbero di certo più felici se avessero dei pargoli a cui dedicare le loro attenzioni.

E voi cosa ne pensate a tal proposito?

I vostri figli vi hanno reso più felici di quanto lo eravate prima? È vero che passiamo notti insonni dietro ai loro disturbi ma è vero anche che ogni loro piccolo sorriso ci fa passare preoccupazioni e ansie, o no? Vi va di condividere con noi i vostri pensieri?

Noi vi lasciamo con il segreto della felicità scoperto da uno studio durato 75 anni.

Firma: Francesca Nicoletti

Notizie Correlate

Commenta