“Con questo corpo ho creato vita”: le foto di una mamma prima e dopo il parto

Una mamma lancia un appello diretto a tutte le donne.

mum-on-the-runUnimamme, riuscire ad accettare il proprio aspetto dopo la nascita di un figlio non è sempre facile.

Laura Mazza, una mamma australiana blogger, ha deciso di condividere 2 sue foto su Facebook per invitare le altre mamme a non vergognarsi del loro aspetto e dei loro chili in più.

Una mamma pubblica una foto per mostrare il suo corpo prima e dopo il parto

Laura Mazza è una mamma blogger che ha voluto condividere con le altre mamme come e perché è arrivata ad amare il suo corpo dopo la gravidanza. Il post è stato letto, apprezzato e condiviso da migliaia di mamme.

Ecco per voi la traduzione:

mumNo, questa non è una foto da prima e dopo perdita di peso. Ma è una storia vincente.

Scrivo questo dal profondo del mio cuore. Fa male.

Sulla sinistra c’è il mio corpo prima di avere bambiniNon ci sono segni di smagliature o cicatrici dal mio piercing all’ombelico sulla pancia. Un piercing all’ombelico che era alto. Uno stomaco liscio. Ero sempre a dieta a quei tempi. Questa è stata la miglior dieta seguita. Scattavo foto dei miei progressi.Caricare questa foto non è sbagliato, è come me se stessi in bikini, è un’immagine socialmente accettabile.

Ho scattato foto dei progressi perché ero più vicina a un peso in cui avrei amato me stessa. Mangiavo solo cibi a basso contenuto di carboidrati e a malapena qualche verdura. Solo carneMa lo amavo perché stavo perdendo peso rapidamente e più ossa sporgevano e più mi stimavo. Ho finito con l’odiare la carne e soffrivo sempre di bruciori di stomaco. Ma guardavo ancora questa foto, questa immagine di me stessa, come se fossi ancora grassa. Non c’era niente di sbagliato nel modo in cui apparivo. Il mio corpo era mio.

Nessuno avrebbe avuto niente da dire, mi avrebbero detto che sembrano in forma, che ero sana. Mi ricordo che le persone mi chiedevano quali fossero i miei esercizi giornalieri. Mi ammiravanoAmmiravano me! Ho comprato un intero nuovo guardaroba. Ero così orgogliosa. Mi vantavo del mio corpo.

Sulla destra sono io adesso. Smagliature, un ombelico penzolante. Più spessa, non molte ossa sporgenti,ma più fossette che rappresentano la celluliteLe persone non vogliono vedere questa immagineAll’improvviso non va bene. Non è più piacevole per gli occhi. Non è un corpo che va ammirato.

Questo corpo non è il risultato di sola carne, è il risultato di aver mangiato tutto. Frutta, verdura, carboidrati, pasta, riso, torte, cioccolato… Qualche volta 20 crocchette di pollo. Pesce… Non è sempre sano, ma il 99% di questo lo è. Le crocchette sono per quando sono stanca. Sicuro.

Le smagliature e le cicatrici e la pancia oscillante dipendono dal fatto che ho messo al mondo degli esseri umani.

Ho mangiato un po’ più di torta. Ho bevuto più vino. Ho preparato delle torte al cioccolato in tazza alle nove di sera e mi sono messa comoda sul divano con mio marito. Ma per qualche ragione, non amavo questo corpo. È così triste.

Questo corpo non meritava una biancheria intima sexy o un nuovo guardaroba. Qualche volta non volevo nemmeno scattare foto della gravidanza perché mi vergognavo di quanto sembrassi grande. Non ammiravo questo corpo.

Mi sentivo come se le persone mi forzassero ad amare questo corpo. “Ne hai avuto solo uno…” “Bene, non mi importa voglio essere magra. Ma, m***a, quando lo ero non ero felice. E di sicuro non ero sana.

Ma sapete una cosa? Ho raggiunto più con questo corpo di quanto abbia fatto con il vecchio. Ho mangiato più cibo buono, ho vissuto di più, ho dato di più, mi sono divertita di più. Ho creato una vitaQuesto corpo, QUESTO corpo dovrebbe essere celebrato e ammirato.

Dovrei ammirare me stessa, dovrei amare me stessa.

Ora l’ho capito. Bisogna celebrare tutti i tipi di corpo. Tutti i tipi e tutte le storie dietro quei corpi. E sopra ogni cosa dovrebbe essere celebrata la PERSONAI corpi in salute per cui ci battiamo dovrebbero venire celebrati. La salute è qualcosa per cui lottare. La salute mentale, un viaggio salutare e qualunque cosa che si rifletta sui nostri corpi, noi dovremmo ammirarla.

Voglio ancora somigliare alla prima foto, nessun dubbio. Mi manca quel corpo, mi rende triste. Ma voglio arrivarci in modo salutare, mentalmente e fisicamente. Voglio essere orgogliosa e in pace con questo corpo. E voglio apprezzare ciò che ho adesso. 

No, voglio amare ciò che ho adesso.

Non importa quale taglia tu abbia, che sia una taglia 6 o 60. Meriti di celebrarlaBiancheria intima sexy E un nuovo guardaroba.

Quindi amate il vostro corpo, perché davvero, ne avete solo uno (in questa vita a ogni modo).

Ed è ancora sexy indossare le mutande della nonna.

L’amore vi rende grassi. Mum on the Run” 

Unimamme e voi cosa ne pensate delle parole di questa mamma?

Le condividete?

Noi vi lasciamo con l’accorato appello di un’altra mamma che ha avuto 4 figli in 5 anni.

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta