I bambini di 1 anno imparano dalle “sorprese”, lo sostiene la scienza

Secondo una recente ricerca l’apprendimento dei bambini di 1 anno viene stimolato dai giochi e dalle cose che disattendono le loro aspettative.

apprendimento

Unimamme, se avete dei bambini che hanno circa un anno di età, probabilmente li vedrete, spesso e volentieri, guardare affascinati un gioco o qualcosa che per loro si comporta in modo diverso da quanto si aspettano.

Questi momenti, sostiene una recente ricerca pubblicata su Science, servono a stimolare il loro apprendimento in un modo che non immaginavamo fosse possibile.

Oggetti e apprendimento dei bambini: uno studio scopre la relazione

Diversi studi hanno evidenziato che un oggetto che “si comporta” in modo anomalo attira subito l’attenzione dei bimbi, tanto che questi gli dedicano maggior attenzione, soffermando il loro sguardo su quella cosa in particolare.

Fino questo momento però che uno stimolo favorisse l’apprendimento dei piccoli rimanevano una teoria. Ora però, uno studio condotto presso la Johns Hopkins University ha dimostrato tutto questo con una serie di oltre 100 esperimenti su bimbi di 11 mesi.

I bambini si impegnano molto a studiare e testare gli oggetti che si comportano in modo “strano”, se osservano una macchinina che invece di arrestarsi davanti a un ostacolo lo attraversa loro tentano subito di provare la stessa cosa prendendo la macchinina e facendola sbattere su diversi oggetti.

bimbo gioca con macchina esperimento

 

A finire sotto l’attenta supervisione dei piccoli sono anche gli oggetti che contraddicono le proprietà attese come mostrato nell’immagine qui sopra.

  • un oggetto necessita di una superficie per non cadere
  • un oggetto si sposta nello spazio in modo continuo

I ricercatori responsabili dello studio:  Stahl e Feigensen sottolineano il fatto che questi oggetti, violando le proprietà attribuite (solidità, movimento, ecc..), creino così tanto stupore nei piccoli fa pensare che esista, sia nell’uomo che in alcuni animali, una sorta di conoscenza di base, rappresentazioni cognitive già presenti alla nascita.

Unimamme e voi cosa ne pensate di questa affascinante scoperta?

Anche i vostri bambini sono particolarmente attenti agli oggetti che apparentemente non fanno quello che dovrebbero?

Oltretutto, un altro recente studio ha dimostrato come i piccoli imparino sì in fretta, ma che l’esempio degli adulti sia fondamentale.

 

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta