Bambina di 2 anni torna a sorridere dopo un intervento unico al mondo

Una bambina di 2 anni viene sottoposta ad un intervento chirurgico davvero straordinario che le permetterà di tornare ad una vita normale.

Una piccola di due anni potrà finalmente sperare di avere una vita normale, grazie ad uno straordinario intervento eseguito all’ospedale infantile Regina Margherita della Città della salute di Torino.

La bimba è nata con un solo rene dalla nascita e con una rarissima anomalia congenita, che la costringeva a portare un tubo di drenaggio per fare pipì e non solo. Una possibile ostruzione o uno spostamento avrebbero infatti potuto provocare un’insufficienza renale acuta.

Ecco allora che sono intervenuti i medici di urologia pediatrica guidati dal Professor Emilio Merlini.

Bambina di 2 anni avrà una vita normale dopo un intervento unico al mondo

L‘intervento ha consistito nella sostituzione dell’uretere del rene sinistro – ovvero quel condotto che unisce e trasporta l’urina dal rena alla vescica –  con l’appendice e un piccolo tratto di parete dell’intestino cieco. L’eccezionalità dell’intervento è dovuta al fatto che è stato eseguito per la prima volta e perché l’appendice che si trova a destra è stata spostata a sinistra.

La degenza è trascorsa senza complicanze e la bimba è tornata a casa.

La piccola era arrivata al Regina Margherita dopo una serie di interventi non risolutivi all’uretere, che anzi si era quasi completamente occluso: da qui appunto l’urgenza di sostituirlo per recuperarne la funzionalità.

La difficoltà dell’intervento è stata quella di portare l’appendice e un pezzo dell’intestino cieco dalla parte opposta del corpo facendoli passare sotto l’intestino e allungando i vasi sanguigni.

In quarant’anni di professioneha dichiarato il Professor Merlini sull’Huffingtonpost – è la prima volta che mi trovo costretto a utilizzare l’appendice per il rene sinistro. L’intervento è durato quattro ore e a metà aprile dovremo togliere alla piccola un’endoprotesi, poi non sono previsti altri interventi”.

L’ospedale di Torino non è nuovo a interventi straordinari: nello scorso dicembre infatti, a un bambino di 6 anni è stato trapiantato un rene al posto della milza.

E voi unimamme cosa ne pensate?

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta