Bambina di 12 anni incinta di un uomo di 40: interviene la polizia (FOTO)

Un uomo di 40 anni è stato arrestato dopo aver portato in ospedale la moglie incinta. Lei aveva solo 12 anni.

incinta a 12 anniCare unimamme, una storia che fa rabbrividire ci ricorda come il dramma delle spose bambine sia attuale e purtroppo ancora diffuso.

Secondo i dati diffusi dall’UNFPA (Fondo delle Nazioni Unite per la Popolazione) 1 bambina su 3 nel mondo in via di sviluppo si è sposata prima dei 18 anni, e ogni giorno si stimano quasi 40 mila matrimoni di bambini al giorno. Oltre a segnare la vita di queste bambine per sempre, il matrimonio infantile ha conseguenze sull’intera comunità.

A 12 anni è incinta di 3 mesi e viene portata in ospedale: il marito viene arrestato

uomo-asiawireIn Cina un uomo di 40 anni si è presentato in un ospedale con una donna e una bambina dichiarando che si trattava della moglie di 20 anni incinta di 3 mesi e che aveva bisogno di un esame di routine.

Fortunatamente i medici si sono accorti immediatamente che la moglie dell’uomo non aveva 20 anni, per loro non poteva avere più di 12 anni ed hanno subito allertato le forze di polizia. L’uomo è stato quindi arrestato.

ecografia-asia-wireLa povera bambina non parlava Mandarino, e quindi non ha potuto rispondere alle domande dei medici. Inoltre la polizia ha scoperto che la stessa non aveva nessun documento e hanno stabilito che non era una bambina cinese. Molto probabilmente proveniva da un paese del sudest asiatico, e la polizia sospetta che possa essere stata rapita o comprata come sposa, come si legge sul Sun.

Non è infatti raro che alcuni uomini, che hanno difficoltà a trovare mogli cinesi per lo squilibrio di genere presente nel paese, le “comprino” dal vicino Vietnam. Solo nel 2012, si legge su BusinessInsider, la polizia cinese ha “salvato e rimpatriato” ben 1281 donne rapite e che provenivano dal sudest asiatico.

Questa storia riaccende i riflettori su un problema che ha numeri assurdi e contro il quale si può e si deve fare qualcosa. Per questo ne parliamo, per diffondere la consapevolezza, sperando che una maggiore consapevolezza spinga i leader del mondo ad agire concretamente per porre fine a questa pratica.

E voi unimamme, che ne pensate?

 

Firma: Redazione Universo Mamma

Notizie Correlate

Commenta