I bambini devono dormire con i genitori per il primo anno: parola di esperti

6 importanti suggerimenti per garantire un sonno tranquillo e sicuro ai bambini.

dormire con i genitori

Molte mamme e tanti papà si saranno sicuramente chiesti, a un certo punto, quale fosse il comportamento da tenere sulla questione di dove debbano dormire i piccoli.

Sonno dei bambini: 6 suggerimenti per tenerli al sicuro

Le nuove linee guida dell’American Pediatric Academy , che vengono aggiornate ogni 5 anni, fanno chiarezza in merito con un sorprendente risultato.

“Ci sono nuovi risultati che ci consentono di consigliare in modo più approfondito i genitori” dichiara Lori Feldman-Winter, pediatra presso la Cooper University Hospital e co autore dello studio.

Secondo la loro opinione condividere la stessa stanza con i genitori è molto importante nei primi sei mesi di vita perché è in quell’arco di tempo che si verifica il 90% di casi di SID.

Anzi, gli esperti raccomandano di continuare a condividere la stanza col bimbo nel primo anno di età perché il restante 10% di casi di SID si verifica nei mesi successivi.

Avere i bimbi vicini consente ai genitori di:

  • nutrirli
  • confortarli
  • controllarli

molto più facilmente.

1- I bambini dovrebbero essere messi a dormire di schiena: almeno fino a quando compiono 1 anno di età. Le nuove raccomandazioni scaturiscono da numerose ricerche che dimostrano che mettere a dormire i bambini su un fianco aumenta i rischi di SID.

2- La superficie dove dorme un bimbo dovrebbe essere rigida e senza cuscini o altri oggetti morbidi: nonostante questi prodotti (come cuscini paraurti o cuscini) siano ritenuti sicuri e carini non sono raccomandati dalle linee guida stilate. Si raccomanda che i piccoli dormano in un lettino rigido o una culla per il primo anno senza lenzuola molli, cuscini e giochi

3- Le neomamme dovrebbero allattare i figli per almeno 6 mesi: è stato dimostrato che l’allattamento al seno riduce il rischio di SID, i benefici maggiori li ricavano i piccini che vengono allattati per sei mesi.

4- I bambini dovrebbero essere tenuti in braccio dalla mamma durante la prima ora dopo la nascita: le mamma dovrebbero avere un contatto pelle a pelle coi loro bimbi nell’ora successiva alla nascita o non appena la mamma è abbastanza stabile da poter rispondere al suo bimbo. Il contatto pelle a pelle consente ai bimbi pretermine di stabilizzare la temperatura del corpo e il glucosio nel sangue, aumentando la stabilità cardiorespiratoria e diminuendo il pianto. Secondo gli esperti i benefici sono simili per tutti i bambini.

5- I genitori dovrebbero usare i loro letti per nutrire o confortare i bambini, non il divano o le poltrone: le nuove linee guida sconsigliano fortemente la condivisione del letto tra genitori e bambini, ma se le mamme i papà devono nutrire e confortare i figli dovrebbero usare i loro letti e non i divani o poltrone che possono essere pericolosi per i piccoli. Se i genitori sonnecchiano i cuscini o i braccioli possono mettere i bimbi a rischio di SID. Naturalmente se invece i genitori usano il loro letto devono rimuovere i cuscini, lenzuola e coperte che possono soffocare o strangolare i bambini se il genitore si addormenta. I bimbi dovrebbero tornare nelle loro culle e lettini quando si riaddormentano

6- I genitori dovrebbero confrontarsi con il pediatra riguardo alle opzioni per garantire loro un riposo sicuro: parlate con una persona competente sulle opzioni per il riposo dei vostri bimbi. “Ci sono cose pericolose per i bimbi, ma non possiamo eliminarli, sul mercato ci sono anche prodotti che dovrebbero ridurre la SID ma in realtà nessuno di essi è raccomandato dai pediatri“.

Unimamme che ne pensate di questi suggerimenti? Cambierete le vostre abitudini?

Noi vi lasciamo con uno studio secondo cui i paracolpi per lettini sono pericolosi.

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta