Bambino di 8 anni con paralisi cerebrale compie qualcosa di straordinario FOTO

Bailey Matthews, bambino disabile affetto da paralisi cerebrale ha completato una gara di triathlon commuovendo tutti i presenti.

bambino disabile

 

Affrontare una gara di triathlon non è certamente una cosa da tutti i giorni anche se si è persone sportive e ben allenate, ma pensate per un momento di farlo da bambini e con una paralisi cerebrale che vi impedisce i movimenti, come ha fatto il coraggiosissimo Bailey Matthews.

Questo incredibile bambino ha stupito tutti i presenti alla gara di triathlon nel Nottingamshire, tagliando il traguardo sulle sue gambe e regalando a tutti un emozionante momento che difficilmente dimenticheranno.

Bambino disabile completa una gara di triathlon

Bailey, a cui è stata diagnosticata una paralisi cerebrale a 18 mesi, si è appassionato a questo sport dopo che il padre Jonathan ha cominciato a spingerlo lungo un percorso di 5 km in occasione di un evento organizzato al parco.

Jonathan stesso ha poi adattato il deambulatore per permettere al piccolo Bailey di fare il percorso da solo.

bimbo e mamma

Successivamente il piccolino ha detto al papà che voleva praticare il triathlon e ha cominciato ad allenarsi su una bici dotata di stabilizzatori speciali e a nuotare in un lago.

“La maggior parte di quello che fa è semovente. Stabilisce i suoi obiettivi. Per esempio dice che farà un tot di metri quel giorno” spiega il papà.

Con questo spirito il piccolo ha affrontato la gara sostenuto non solo dal padre ma anche dalle centinaia di persone che l’hanno incoraggiato durante il percorso e che sono impazzite di gioia vedendolo arrivare al traguardo.

“Una donna ci ha chiesto se lo avesse fatto per sponsorizzare qualcosa ma non abbiamo risposto che lui, semplicemente, desiderava farlo ha aggiunto il papà.

La Castle Howard Triathlon, oltretutto, è una corsa molto difficile, senza aiuto non ce l’avrebbe mai fatta per via del terreno ondulato e irregolare.

bimbo e papà

 

“Per via del peso e della taglia del suo deambulatore per lui a volte è stato più facile camminare da solo” insiste il padre.

“La risposta degli spettatori è stata travolgente, è arrivato ultimo ma lo stavano aspettando tutti, cosa che non erano obbligati a fare” ha proseguito il padre del piccolo.

I suoi genitori, naturalmente, sono molto orgogliosi di lui.

bambino disabile

 

Nell’ultimo tratto il bimbo ha voluto lasciare il deambulatore e percorrere da solo gli ultimi 20 metri che lo separavano dal traguardo.

Nel filmato si vede il piccolo cadere per poi rialzarsi per ben 2 volte, deciso a guadagnare l’arrivo tra gli incoraggiamenti della folla.

Una scena decisamente commovente.

“Bailey è sempre stato un bambino molto determinato, se desidera qualcosa trova il modo di ottenerla” dichiara la mamma del bimbo.

Bailey infatti deve lottare quotidianamente con molte cose che tanti bambini trovano facili e danno per scontato: come vestirsi da soli.

“Ogni giorno le cose diventano più difficili, ma non se ne lascia infastidire. Noi cerchiamo sempre di far sì che se c’è qualcosa che desidera fare non esista la parola “non posso””.

“Noi sappiamo quanto lui sia straordinario, ma la risposta che abbiamo avuto dalle altre persone è stata incredibile. Lui ci ispira sempre” conclude la donna.

Unimamme e voi cosa ne pensate di questa bellissima storia di forza e coraggio?

Di recente vi abbiamo parlato di un bellissimo servizio fotografico dedicato a tutto ciò che possono insegnarci i bimbi disabili.

Magici bambini come Bailey.

 

(Fonte: Daily Mail.co.uk)

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta