Cellulare e cancro al cervello: una ricerca ribadisce che sono collegati

Una ricerca francese sottolinea i gravi pericoli che derivano dal trascorrere troppo tempo al telefono.

donna al telefono

Avete mai fatto il conto di quanto tempo, effettivamente, trascorrete telefonando con il vostro smartphone?

Un recente studio francese che ha messo in relazione utilizzo del cellulare e rischio di sviluppare un tumore al cervello, ci fa riflettere circa i pericoli di un’eccessiva esposizione a questo strumento.

La ricerca è maturata all’interno dell‘Università di Bordeaux, con il sostegno di altre indagini a livello internazionale.

Ecco come si sono svolti i test:

  • sono stati esaminati 253 casi di glioma (tumori del sistema nervoso)
  • 194 casi di meningioma (tumori cerebrali)
  • il periodo è andato dal 2004 al 2006
  • tutti sono stati confrontati con 892 individui sani.

Durante lo studio i ricercatori hanno scoperto che:

  • le persone che hanno usato il cellulare per 15 ore al mese rischiano 2-3 volte di più di contrarre un glioma o meningioma, due dei principali tumori del cervello.

Questi dati hanno rilevato che, ad essere più minacciate, sono le persone che utilizzano il cellulare per lavoro, come ad esempio i venditori.

Un fatto curioso però è che il cancro si è sviluppato sul lato opposto del cervello rispetto all’abituale uso del cellulare.

Naturalmente gli studi in questo ambito sono ancora in corso e si attendono rilevazioni ancora più attendibili. Nel frattempo, nel 2011, l’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro ha avvertito che i campi di radiofrequenza utilizzati dai cellulari sono potenzialmente cancerogeni.

Ancora una volta ci troviamo davanti a pericoli derivati da una nuova tecnologia, che, se usata in modo “errato” o eccessivo, potrebbe causare gravi danni alla nostra salute.

E voi unimamme con che frequenza usate il cellulare? E i vostri ragazzi?

A prescindere, usiamo gli auricolari, sempre!

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta