Donne e bellezza al naturale: radersi i peli delle ascelle è un’esigenza o un diktat?

Il fotografo Ben Hopper ha realizzato un progetto fotografico con lo scorpo di ridefinire il concetto di bellezza al naturale.

modella bruna

Vi siete mai chieste quanto contino le aspettative della società su noi donne quando decidiamo di depilarci le ascelle?

Il fotografo londinese Ben Hopper ha deciso di sollevare la questione, chiedendo a un gruppo di modelle, attrici, performers di posare per lui dopo essersi lasciate crescere i peli sotto le ascelle.

modella braccio alzato

 “Il punto è il contrasto tra la moda della bellezza femminile e l’aspetto crudo, non convenzionale dei peli delle donne” dichiara l’artista.

Addirittura, durante una delle fasi del progetto, Hopper ha riferito che una delle modelle ha deciso di lasciare perché schifata dai peli del proprio corpo, tutto ciò non ha fatto che provare ulteriormente come la bellezza femminile concepita secondo i canoni tradizionali, sia stata ormai assorbita dal subconscio delle persone.

modella coi rasta b/n

Per enfatizzare ulteriormente la naturale bellezza di queste donne è stato scelto di scattare le immagini senza make up.

Secondo quanto riferito da Hopper la sua è una sorta di protesta e infatti dichiara:

“per quasi un secolo l’industria della bellezza ci ha fatto il lavaggio del cervello incoraggiando la rimozione dei peli”.

modella coi capelli corti

Questo artista spera, con la sua opera, Natural Beauty, di smuovere le acque e alimentare il dibattito.

modella coi capelli lunghi

“Non voglio dire che le donne devono cominciare subito a farsi crescere i peli sotto le ascelle, ma che questa è una possibilità da tenere in considerazione” dichiara Hopper speranzoso.

E voi unimamme come vi ponete nei confronti delle questione?

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta