E’ offensiva una mamma che allatta per la prima volta sua figlia nata prematura? Per Facebook si

Facebook continua a rimuovere foto di mamme che allattano al seno: questa volta è toccato a Emma, la mamma di una bimba prematura che ha voluto condividere con amici e parenti un momento unico


 

Unimamme, a dispetto dell’annuncio da parte di Facebook di qualche mese fa, secondo cui l’azienda di Mark Zuckerberg sarebbe stata molto più tollerante nei confronti delle mamme che allattano si è verificato un caso davvero sconcertante.

L’immagine di una mamma intenta ad allattare la sua piccola prematura è stata rimossa da Facebook per aver violato le regole riguardo il nudo.


 

Al centro di questa vicenda vi è una mamma: Emma Bond, una ventiquattrenne che ha dato alla luce la sua piccola Carene con 12 settimane di anticipo.

Due settimane prima di effettuare quello scatto a Emma era stato detto che la sua bambina sarebbe morta e dunque Emma aveva accolto quel momento con gioia, come un passo importante nella vita di sua figlia.


 

Oltretutto l’immagine era destinata giusto agli amici e alla famiglia con i quali Emma Bond voleva condividere quell’entusiasmante situazione.

“Tutti erano consapevoli che si è trattato solo di una toccata e fuga, io volevo solo condividere quel momento per mostrare i progressi di mia figlia ha dichiarato la Bond al Daily Mail.

“Si è trattato di un momento davvero magico e mi ha fatto molto male vederlo rimosso per aver violato le regole sulla nudità” ha rincarato la dose Emma Bond.

La situazione di Carene, nonostante i progressi, rimane molto grave. Infatti è molto probabile che la piccola prematura subisca danni cerebrali e, sicuramente, la spiacevole vicenda della censura non ha migliorato l’umore della sua mamma.

Per rendere nota questa storia di sopruso la mamma di Carene ha postato la stessa immagine su un gruppo di Facebook dedicato al sostegno dell’allattamento al seno ricevendo, in pochissimo tempo, 166 mila like e numerosissime condivisioni, purtroppo anche queste rimosse.


 

Non è la prima volta che Facebook interviene per eliminare contenuti ritenuti censurabili, ma Emma Bond sottolinea tutta l’ipocrisia di vedere foto di ragazzine mezze svestite e poi di vedere eliminare l’innocente immagine di un bebè al seno.

“Vedo tante scene di crudeltà su Facebook, abusi sui minori, decapitazioni e niente vien fatto. Invece qualcosa di così prezioso e naturale va eliminato” ha aggiunto Emma.

A seguito delle proteste l’immagine in bianco e nero dell’allattamento è stata ripristinata e da Facebook è arrivata una mail in cui si diceva che il contenuto della foto era stato riesaminato.

Unimamme e voi cosa ne pensate di questo ennesimo pasticcio combinato da Facebook? Voi state dalla parte di Emma? E’ giusto censurare foto di bambini allattati al seno quando davvero in rete, su Facebook, si vede di tutto?

Dite la vostra se viva.

 

 

Fonte: Daily Mail

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta