17 divertenti immagini di bravi papà in congedo parentale! (FOTO)

Con il suo simpatico servizio fotografico Johan Bävman demolisce l’ideale del papà perfetto svedese. Pochi i papà che approfittano del congedo parentale.

padre lava i figli nel lavandino

Tradizionalmente, si pensa alla Svezia come una sorta di mitica patria top per servizi all’infanzia, qualità della vita e pari opportunità, qualcosa che noi italiani, che facciamo i salti mortali per incastrare famiglia e lavoro, guardiamo con particolare invidia.

17 divertenti immagini di bambini insieme ai papà

padre cura i figli

Ora però ci pensa un progetto fotografico, intitolato proprio Swedish Dads, con affetto e ironia, a riportare anche il modello svedese e i suoi papà un po’ più sul pianeta Terra, mostrandoci che no, anche nell’ambita Svezia, non è tutto oro quello che luccica.

Parlando di congedo parentale, il welfare svedese consente ai genitori di stare a casa coi figli per ben 480 giorni pagati, di cui 60 devono essere usufruiti dai padri, altrimenti vanno persi.

padre fa far pipì al figlio

Anzi, la legislazione sta progettando di consentire altri 30 giorni per i papà che si occupano della prole. 

Inoltre per favorire la parità di genere c’è anche un bonus che arriva fino a 1500 Euro per i genitori che si dividono equamente la gestione dei figli (più numerosi sono i giorni più alto è il bonus).

Anche se il bimbo ha già più di 1 anno i genitori svedesi possono ridurre le ore lavorative in suo favore, se il bambino si ammala possono stare a casa con lui ricevendo l’80% del salario. Il restante è spesso corrisposto dalle aziende.

padre gioca coi figli

Ciò nonostante, secondo le statistiche, i padri nordici sono restii a prendersi i 60 giorni concessi per accudire i figli. 

Ecco allora che il fotografo Johan Bävman desidera puntare l’attenzione su quel che accade veramente e mostrare come è davvero essere “un papà che sta a casa”.

Con il suo progetto, Johan ha cercato di capire le motivazioni che hanno spinto alcuni sono papà a restare a casa per un tempo maggiore rispetto alla maggioranza dei papà svedesi. Le domande che si è posto sono:

  • quali sono stati i benefici per i papà che hanno deciso di restare a casa?
  • come sono cambiate le relazioni dei figli con i genitori?
  • quali erano le attese prima di decidere di usufruire del congedo parentale?

La sua speranza è che tale progetto possa convincere altri padri, non solo in Svezia, a considerare i benefici che ne derivano.

 

padre dorme con neonati

papà fa mestieri con bimbo

E proprio vero il vecchio detto “chi ha i denti non ha il pane, e chi ha il pane non ha i denti“. Se in Svezia, dove davvero la parità di genere e il conseguente equilibrio famiglia-lavoro è favorito, ciò non avviene, di fatto lasciando alla mamma la maggior parte delle incombenze relative ai figli (nonostante ben il 72% delle donne lavori), figuriamoci cosa avviene qui da noi.
Facciamocene una ragione, care unimamme, la perfezione non esiste. Anche se queste foto di papà che si occupano dei figli sono bellissime, non trovate anche voi?

padre dà gocce al figlio

Voi cosa ne pensate?

padre al supermarket dei figli

papà tiene in braccio bimbo

padre tiene in braccio figli

padre gioca minimarket con i figli

padre cerca gestire 2 figli e i mestieri

papà con in braccio figlia

padre insieme ai figli in bagno

uomo gioca palloncini con i bambini

padre beve caffè con in braccio figlio

 

padre cerca far mangiare figli

padre posa col figlio

Cosa ne pensate di queste immagini?

Vi lasciamo con 11 cose per cui i papà vengono apprezzati ma che le donne fanno sempre.

 

Firma: Maria Sole Bosaia

  • Fonte: Institute Art.com

Notizie Correlate

Commenta