Facebook aiuta i genitori ad aumentare la sicurezza dei figli: 5 consigli

Facebook lancia un portale per aiutare i genitori a orientarsi nell’universo di Facebook.

Facebook e bambini

Orientarsi nei meandri del web non è facile per i genitori chiamati anche a sorvegliare cosa combinano i figli in quel mondo dalle tante opportunità, ma irto anche di pericoli.

Facebook e bambini: 5 consigli per i genitori

Per questo motivo è stato lanciato un portale per aiutare i genitori a usare correttamente Facebook.

Come riporta il Corriere, nella sezione dedicata di Facebook è scritto: L’obiettivo è favorire il dialogo tra i genitori e i loro figli per quanto riguarda la sicurezza online”.

La piattaforma è:

  • disponibile in 55 lingue
  • offre la possibilità di entrare in contatto con organizzazioni internazionali sulla sicurezza in rete (al momento ne manca però una italiana)

Antigone Davis, a capo della sicurezza sulla pagina Facebook Safety, ha dichiarato molti genitori si chiedono come funzioni Facebook dopo che i figli si iscrivono.

Per questo motivo il Centro per la sicurezza di Facebook ha introdotto il Portale per genitori.

Alcuni consigli forniti sono:

  • ciò che vale offline vale online: “non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te”. Importante è spiegare ai figli cosa è meglio non convidivere online

Il Centro per la sicurezza presenta aveva presentato anche una forma di prevenzione contro il bullismo. Si tratta di uno strumento in più per i genitori per genitori, insegnanti e ragazzi che cercano un aiuto per la prevenzione e la gestione del bullismo. E tra le diverse associazioni coinvolte si trovano anche Telefono Azzurro e Save the Children.

Ecco quindi 5 consigli per la sicurezza online:

  • proteggere l’accesso: evitare che il profilo possa finire nella mani degli hacker
  • segnalare quando su Facebook c’è qualcosa che non dovrebbe esserci
  • essere consapevoli delle persone con cui condividi i contenuti
  • controlla chi può taggarci nei post: approvare o rifiutare le condivisioni degli amici
  • usare i controlli disponibili: imparare a mostrare i contenuti solo alle persone che desideriamo

Nel 2015 Facebook ha proposto l’album dei ricordi. I genitori possono condividere gli scatti dei figli con tag personalizzati.  L’album dei ricordi consente (ma solo a loro) di taggare il bambino con una parola qualsiasi. Le immagini taggate vengono inserite nell’album.

Per avere un account su Facebook in Italia bisogna avere almeno 13 anni. Di recente l’Unione Europea ha proposto di spostare l’età minima a 16 anni, lasciando però ogni Stato libero di scegliere.

Unimamme, voi sapete come trascorrono le ore i vostri figli su internet?

Noi vi lasciamo con un vademecum che spiega perché è sconsigliato pubblicare le foto dei figli su Facebook.

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta