Come aiutare neonati e bambini piccoli a riposare bene nonostante il caldo

Tutti i consigli utili per aiutare i neonati e i bambini piccoli a dormire nonostante il caldo.

Pare che l’estate sia ufficialmente arrivata anche se non sul calendario. E’ da qualche settimana infatti che è scoppiato un grande caldo e se questo può essere fastidioso per noi genitori, figuriamoci per i più piccoli.

Come far dormire allora i bambini e i neonati nonostante il caldo o comunque come evitare che lo subiscano troppo? Vediamo tutti i consigli utili.

Consigli anti caldo per migliorare il riposo di bambini e neonati 

I neonati sono a rischio di Sudden Infant Death Syndrome (SIDS) se hanno un colpo di calore: controllate che il vostro bambino non abbia la testa umida o il collo, che sono segni di sudorazione. Se il viso è più rosso del solito o uno sfogo o una respirazione più rapida, questi potrebbero essere segni di surriscaldamento.  Ecco allora alcuni consigli di un’esperta inglese, Lucy Shrimpton, utili per affrontare al meglio le prime calure estive:

1 – Vestire il bambino in maniera appropriata all’ambiente: se la stanza è molto calda, ad esempio più di 25 gradi per la maggior parte della notte,  è meglio mettere solo un pannolino o una maglietta di cotone sottile. Se la stanza è tra i 20-23 gradi un bambino può indossare il pigiama a maniche corte. Se invece si tratta di un neonato, semplicemente vestitelo con un abbigliamento adatto alla temperatura dell’ambiente in modo che non sia necessario coprirlo.

2 – Lasciare passare l’aria: durante il giorno lasciate aperte tutte le finestre sullo stesso piano per creare una corrente d’aria e tirare le tende di due terzi in modo da bloccare il sole caldo, ma di far passare la brezza attraverso.

3- Utilizzare le giuste lenzuola: utilizzare solo lenzuola di cotone

4 – Fare un bagno rapido rinfrescante: doccia tiepida o bagnetto leggermente più fresco e veloce del solito potrebbero contribuire a rinfrescare il vostro bambino prima di coricarsi.

5- Mettere un termometro nella stanza: in questo modo saprete se il bambino è vestito adeguatamente.

6 – Mettere delle bottiglie nella stanza: grandi bottiglie di acqua gelata  – di un litro o di più –  collocate nella stanza del bambino possono aiutare a raffreddare l’aria mentre si sciolgono durante la notte.

7 – Usare i ventilatori: i ventilatori elettrici spesso servono solo per soffiare l’aria calda attorno. Mettete  una grande ciotola di ghiaccio o alcune bottiglie di acqua gelata davanti alla ventola per raffreddare l’aria che circola nella stanza.

8 – Mantenere una routine: un bambino calmo rimarrà più fresco rispetto ad un bambino frustrato quindi cercate di mantenere una routine nella messa a letto e cercate di offrirgli una rassicurazione se è agitato.

9 – Abbiate dell’acqua fredda a portata di mano: il vostro bambino può avere bisogno di bere più del solito, pertanto tenete a portata un bicchiere d’acqua (i bambini allattati al seno non avranno più sete grazie al latte materno).

10 – Spostate il bambino in un’altra stanza: se la sua fosse troppo calda

11 – Tenete presente la temperatura: considerate che anche se vi coricate e fa ancora caldo, la temperatura scenderà durante la notte.

12 – Controllate la temperatura del vostro bambino: mani e piedi diventano più freddi  rispetto al resto del corpo, quindi è naturale che questi siano un po’ più freschi al tatto. Se siete incerti sulla temperatura del vostro bambino, sentire la nuca o utilizzare un termometro.

13 – Mettetevi nei loro panni: chiedetevi quanto caldo sentite voi e regolatevi di conseguenza per il vostro bambino. Ricordate però che i bambini piccoli se hanno freddo non possono coprirsi da soli.

E voi unimamme? Adottate qualcuna di queste strategie?

Intanto vi lasciamo con l’articolo che parla delle 10 regole da conoscere per difendersi dal caldo. 

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta