Finalmente arriva Lammily: la bambola con la cellulite e l’acne (FOTO & VIDEO)

“Unitevi a me per promuovere la bellezza della realtà”. Nasce Lammily, l’icona rivoluzionaria nel mondo delle bambole.

Lammilly

Care unimamme, dopo il debutto del primo No Photoshop Fashion Magazine, la rivista che mostra le donne con le loro imperfezioni, la necessità di ritornare alla “realtà” arriva anche nel mondo delle bambole e sarà “incarnata” da Lammily, della quale vi avevamo parlato quando era ancora un progetto.

Il suo ingresso nel magico mondo dei giocattoli è già destinato a segnare una rivoluzione.

Bambola con acne e smagliature per insegnare l’accettazione del proprio corpo

lamilly

Il creatore di Lammily si chiama Nickolay Lamm ed il suo progetto, realizzare una bambola dalle sembianze più vicine alla vita reale, è stato sviluppato attraverso un percorso di crowdfunding partito lo scorso marzo e che ha raccolto ben 501 mila dollari. Il feedback sull’idea è stato immediato e travolgente tanto che in soli otto giorni  l’iniziativa ha guadagnato più di 13.000 sostenitori, con un preordine oltre 17.000 bambole. 

lammily con acne

“Unitevi a me per promuovere la bellezza della realtà” è stato l’appello dell’artista Nickolay Lamm, un appello che è il battesimo di Lammily, dalle misure e proporzioni diverse rispetto a quelle che siamo abituati a vedere nelle più famose Barbie.

Possiamo dire che Lammily è la prima bambola con la cellulite, e con accessori come adesivi atti a simulare

  • le smagliature,
  • l’acne e
  • le cicatrici.

accessorio adesivi di lammily


Tutto questo con un obiettivo importante e che proviene dall’ esperienza di vita diretta del suo creatore. Lamm che ha vissuto sulla propria pelle, ai tempi del liceo, il disagio di non essere in un corpo che desiderava. Il numero segnato dalla bilancia era ormai una sfida per lui ed un cruccio che lo ha portato per anni a perdere il contatto con la realtà.

Il messaggio che rappresenta Lammily è quello dell’accettazione per il proprio corpo, della necessità di allontanarsi dagli stereotipi mediatici.

Un progetto ambizioso con ulteriori step già pianificati: una serie di bambole di diversa etnia e taglia, e sempre ispirate a modelli salutari, faranno compagnia a Lammily per creare anche nel mondo dei giochi una visione completa della società contemporanea.

E la cara Barbie?

Secondo Nickolay Lamm non dovremmo affatto bandirla. Barbie dovrebbe essere amica di Lammily. La diversità è un bene, anche nella terra di finzione. Lammily è già in vendita a 24 dollari e 99 centesimi, ma  in merito agli adesivi che riportano cicatrici i commenti non sono stati positivi ed alcune persone hanno pensano che potessero promuovere la violenza domestica. La verità, dice il suo creatore, è che tutti abbiamo graffi e cicatrici. La vita alle volte è imperfetta, tutti noi cadiamo ma poi ci si rialza.

Ecco il video di Lammily la bambola “photoshop free”.

E a voi care Unimamme piace la nuova amica di Barbie? La comprereste alle vostre figlie?

 

(fonte: washington post/ lammily.com)

 

Firma: Manuela Leone

Notizie Correlate

Commenta