Gli effetti collaterali dei vaccini sono molto rari, conferma una ricerca

Nello scontro tra utilità del vaccino e insorgenza dell’autismo legata alla sua somministrazione un altro punto a favore va dato al primo infatti, secondo una ricerca americana, non c’è alcun nesso tra i due.

vaccinoAbbiamo già più volte parlato del sospetto legame tra vaccino e autismo, tante le persone che dicono, con tanto di dichiarazioni mediche, che i loro bimbi sono diventati autistici dopo la somministrazione del vaccino.

Tante volte però si è anche dimostrato il contrario e molti pediatri si sono fatti portavoce dell’importanza dei vaccini. Purtroppo, però, tutto l’allarmismo diffuso in rete ha fatto diminuire i vaccini poiché molti genitori sono preoccupati da eventuali complicanze successive alla somministrazione degli stessi.

In America, il governo federale ha incaricato la RAND Corporation, un’organizzazione no profit avente come missione quella di fare ricerche “super-partes” per diffondere informazione, con sede in California, prima di verificare e poi di confermare che i vaccini somministrati ai bambini sono sicuri poiché gli effetti collaterali a loro legati sono molto rari. Il dottor Courtney Gidengil e i suoi colleghi, di RAND, nel rapporto pubblicato poi sulla rivista Pediatrics, hanno scritto: “Le preoccupazioni circa la sicurezza del vaccino hanno portato alcuni genitori a rifiutare la vaccinazione raccomandata per i loro figli, poiché convinti che comportano malattie. È vero che alcuni vaccini sono associati a gravi eventi negativi ma, tuttavia, questi eventi sono estremamente rari e devono essere valutati rispetto ai benefici protettivi che i vaccini forniscono. I peggiori eventi avversi includono un blocco intestinale molto raro causato dal vaccino contro il rotavirus e una rara malattia del sangue chiamata porpora trombocitopenica legata al morbillo contro la varicella e morbillo, parotite e rosolia (MPR). Ma non ci sono prove che collegano vaccini a casi di leucemia o di autismo, nonostante le voci insistenti”.

Ribadiamo quindi l’importanza dei vaccini nei nostri piccoli e ricordiamo quanto sia meglio vaccinare i bambini piuttosto che evitare di farlo considerando che le probabilità di ammalarsi sono di gran lunga inferiori ai benefici ottenuti.

Vi va, unimamme, di dirci la vostra opinione in merito ai vaccini?

Firma: Francesca Nicoletti

Notizie Correlate

Commenta