Guarisce dal tumore a 12 anni e parteciperà alla festa della scuola

Un ragazzino di 12 anni riesce a sconfiggere un enorme tumore e festeggerà il suo anno scolastico assieme agli altri compagni.

Doctors on the operations

Ci sono delle notizie che si vorrebbero leggere più spesso, di quelle che ti fanno piacere perché la vita a volte può essere molto dura e – soprattutto in questo periodo – i dispiaceri sono all’ordine del giorno. La storia arriva da Bologna, dove un ragazzino ha colpito tutti per la sua forza. “Ce la faremo” ha detto a sua madre e infatti così è stato.

Colpito da un raro tumore parteciperà alla festa di fine anno con i compagni 

Il ragazzo di 12 anni era stato colpito da tumore raro delle ossa, il sarcoma di Ewing, che aveva dato origine ad un massa che coinvolgeva torace e addome.

L’operazione è avvenuta al Sant’Orsola di Bologna, dove è stato operato  dal professor Mario Lima: dopo otto ore in sala operatoria e due giorni in rianimazione, il piccolo eroe ha cominciato a stare subito meglio.

Tutto è iniziato lo scorso settembre, mi diceva che sentiva dei dolori al fianco quando giocava con gli amici o andava in bicicletta e dopo un primo ricovero in un ospedale della Romagna – dove abitiamo – quando è stata diagnosticata la malattia i medici ci hanno inviato al Rizzoli e da lì siamo passati al Sant’Orsola per l’operazione“. dice la mamma. Ovviamente quando diagnosticano una malattia così, il contraccolpo psicologico è fortissimo: “Quando mi vedeva giù, mi diceva ‘mamma non ti preoccupare, la cura c’è e ce la faremo’. Conoscendolo, mi aspettavo da lui una reazione buona, ma ho scoperto che è anche molto coraggioso. Ora guarda la sua ferita e dice solo ‘è un po’ grande’, poi non vede l’ora di tornare a casa. Ci auguriamo che sia promosso, ha frequentato la scuola al Rizzoli e nei periodi in cui non era ricoverato i suoi insegnanti venivano a casa. Ringrazio tutti i medici che ci hanno seguito e sostenuto nelle difficoltà”.

L’operazione è stata molto impegnativa: sono stati aperti contemporaneamente il torace, l’addome e il muscolo del diaframma e i medici sono andati vicino all’aorta e all’esofago, portando via anche tre costole, dove il tumore si era sviluppato. La ripresa è stata sorprendente e il ragazzo potrà partecipare alla festa di fine anno con i compagni. 

Davvero una bella notizia, non credete unimamme?

Intanto vi lasciamo con la storia di una bambina di soli 10 giorni salvata da un tumore grande il doppio del suo cuore. 

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta