30° Settimana di Gravidanza



Sei davvero giunta alla fine della gravidanza e sei sempre più ansiosa e preoccupata per il momento del parto. Alterni momenti di estrema gioia con momenti di intrattabilità ma, per fortuna, le persone a te care comprendono il tuo stato e non si offendono per qualche tua rispostaccia. Cerca, se puoi, di viverti nel massimo della serenità queste ultime settimane di gestazione poiché fra poco meno di due mesi avrai davvero poco tempo da dedicare a te. Vediamo, insieme, cosa accade in questa settimana e come cresce il tuo piccolo.

Trentesima settimana di gravidanza, come chiamerai il tuo bimbo?

È giunto il momento, se non lo hai ancora fatto, di pensare al nome da dare a tuo figlio o a tua figlia, inizia dunque, il toto-nome, prova a scrivere una lista di quelli che piacciono di più a te e al tuo compagno e poi depenna, man mano, quelli che ti attraggono di meno. Non ci crederai ma, in linea di massima, il nome che si dà al proprio figlio spesso e volentieri è diverso da quello che ci si era prefissati. Intanto vediamo come cambia il tuo corpo in questa settimana e come si evolve il tuo bimbo.

Cosa accade alla mamma

Il tuo pancione è sempre più pesante e la stanchezza è sempre di più, forza, stringi i denti manca davvero poco prima di partorire e di incontrare il tuo bimbo. Sempre più spesso passi le notti in bianco e il giorno è difficile da affrontare. Prima di andare a letto prova a bere una tisana rilassante dovresti trovare sollievo e, soprattutto, un po’ di riposo. Un utile rimedio è anche quello di mettere un cuscino sotto le gambe per favorire il ricircolo del sangue e due cuscini sotto la testa per stare un po’ più sollevate.

La postura assunta a causa del pancione probabilmente ti causa forti mal di schiena spesso duri da sopportare, cerca di evitare di stare troppo in piedi e, soprattutto, inarcata con la pancia in avanti, è una posizione che si prende con estrema naturalezza ma che, a lungo andare, provoca davvero dolori insopportabili all’altezza della bassa schiena e dei fianchi.

La quantità del liquido amniotico da adesso in poi comincerà, gradualmente, a diminuire e alcuni fastidi sono sempre presenti, quali:

  1. stitichezza,
  2. continuo stimolo ad urinare,
  3. bruciore di stomaco,
  4. difficoltà a digerire,
  5. gonfiore di gambe e, spesso, anche di mani,
  6. respiro corto,
  7. cambio d’umore repentino e
  8. insonnia,

non preoccuparti perché tutto tornerà alla normalità una volta che il tuo bimbo sarà nato.

Cosa accade al bambino

Giunto alla trentesima settimana di gravidanza il tuo piccolo è lungo tra i 38 e i 41 centimetri e pesa tra i 1300-1400 grammi, avverte sempre meglio voci, rumori e suoni esterni e si “rende conto” di quello che succede al di fuori dell’utero. Anche se lo spazio è nettamente diminuito continua a muoversi e a farsi “sentire” dalla mamma. Nei momenti di riposo e di sonno dovrebbe assumere la posizione a testa in giù per prepararsi alla nascita. Ormai tu dovresti essere capace di intuire i momenti in cui gioca e si muove e quelli in cui, invece, dorme. Ebbene, cerca di adeguare i tuoi ritmi ai suoi, almeno per i primi mesi egli rispetterà gli stessi orari.

Ormai apre e chiude in continuazione distinguendo la luce dal buio. Il suo esofago e i suoi polmoni sono formati del tutto per cui se nascesse in questa settimana, anche se con diverse difficoltà, riuscirebbe a sopravvivere.

Consigli pratici

Non sottovalutare il riposo in questo periodo della gravidanza, ne hai davvero bisogno. Devi conservare le tue energie per i giorni precedenti al parto e poi per il parto stesso per non parlare poi dei primi mesi di vita del tuo bimbo quando non avrai neanche un minuto da dedicare a te.

Tieni sempre sotto controllo la pressione arteriosa, il livello di ferro e glucosio nel sangue, nell’ultimo periodo, infatti, il pericolo di gestosi è più alto, così come anche quello di ritrovarsi anemica, presta anche attenzione alle perdite di liquido che probabilmente hai, parlane con il tuo ginecologo per scongiurare che si tratti di liquido amniotico, indispensabile per il tuo bimbo.

In queste ultime settimane di gestazione il tuo ginecologo in fase di ecografia misurerà le probabili misure del tuo bimbo, prendendo in considerazione soprattutto addome, femore e testa valutando, così, se il tuo piccolo sta crescendo bene.

Continua a fare lunghe passeggiate, a bere tanta acqua, a seguire una dieta ricca di fibre, ferro, vitamine e calcio e priva di grassi e zuccheri.

Condividi le tue ansie con le persone a te care e con le donne che hanno già vissuto la tua splendida avventura di diventare mamma.

Ti potrebbero interessare anche:


Link utili

30° Settimana di Gravidanza

Commenta

Notizie Correlate