Ha lottato contro l’infertilità ma ora è mamma di tre gemelli: la sua storia

Avere difficoltà ad avere un figlio è sempre piu’ comune, la neomamma di tre gemelli racconta come è cambiata la sua vita e insegna a non arrendersi!

Vi ricordate tempo fa vi abbiamo mostrato un video stupendo in cui una coppia di genitori dava l’annuncio a amici e parenti del sesso dei gemelli che attendevano? I due genitori, Desiree e Ryan, che hanno cercato di avere un figlio per tanto tempo, sono dovuti  ricorrere alla fecondazione in vitro che ha regalato loro non due, ma tre gemelli. Infatti la sorpresa per gli invitati non è stato solo il sesso, ma anche il numero dei nascituri. Il video che testimonia l’accaduto è diventato immediatamente virale poiché visualizzato e condiviso in Rete tantissime volte.

Oggi i gemelli hanno quasi 4 mesi e la 3 volte mamma Desiree vuole condividere la sua esperienza e le sue emozioni con tutti coloro che le hanno manifestato vicinanza e affetto dopo il video.

infertilitàMamma di tre gemelli vuole condividere la sua storia di speranza

Contro tutte le aspettative la gravidanza di Desiree è arrivata fino alla fine della 34esima settimana di gravidanza e lo scorso 17 agosto sono venuti al mondo, con taglio cesareo, tre bambini:

  • due gemellini identici, Sawyer Reed e Jax Ryan,
  • e una sorellina Charlize Hope.

I tre gemelli, dopo 15 giorni di terapia intensiva, hanno fatto ritorno a casa.

Nei primi giorni dopo la nascita la mamma, a causa di una serie di complicanze successive al parto, non è stata in grado di recarsi nel reparto di terapia intensiva per poter vedere i suoi piccoli e il papà Ryan ha voluto farla comunque sentire vicina ai suoi figli attraverso le video chiamate, un modo come un altro per stare vicini. Le infermiere, poi, tutte molto carine e disponibili con Desiree hanno fatto dormire i tre piccoli tra le lenzuola e le coperte della mamma per poter trasmettere loro il suo odore e non farli sentire “abbandonati”.

Ecco quanto racconta Desiree del loro ritorno a casa e del loro vivere quotidiano:

«Dio mi ha dato una gravidanza miracolo e oggi, io e Ryan, siamo genitori orgogliosi di due gemelli identici, Sawyer Reed e Ryan Jax, e di una bambina, Charlize Hope (Speranza). I nostri piccoli angeli sono il dono più prezioso. Il mio cuore è sopraffatto quando penso al fatto che ora siamo una famiglia di cinque persone.

Da quando sono nati i nostri bambini siamo sempre indaffarati e la nostra vita è un po’ folle e piena di avventura. Non riesco ancora a credere che Dio mi ha dato non uno, ma tre piccoli esseri umani con i quali condivido la mia vita giorno dopo giorno. La gioia per me è ricevere sorrisi da i miei bambini e vederli crescere. Mi perdo in amore a fissarli, il mio cuore trabocca di gratitudine perché essi sono qui.

Essere la loro mamma è senza dubbio il lavoro più grande del mondo, ma il mio ‘viaggio’ non è stato facile. Ci sono stati innumerevoli giorni in cui ho pianto singhiozzando sul pavimento del bagno a causa di un test di gravidanza negativo o per un trattamento di fertilità fallito. Ma, a posteriori, valeva la pena versare ogni lacrima salata pur di diventare finalmente un genitore.

Dal momento in cui il nostro video è diventato virale, abbiamo ricevuto manifestazioni di sostegno da tutto il mondo, messaggi commoventi da tanti che hanno vissuto difficoltà simili alle mie. Abbiamo ricevuto tanto amore e sostegno anche dalle nostre famiglie e dalle persone a noi care. Oggi vederli condividere dolci momenti con i nostri bambini ci riempie il cuore di gioia.

Non dimenticherò mai il giorno in cui sono nati. Come tutte le cose che riguardano i genitori, ci sono stati colpi di scena. Dopo che sono nati, Ryan è andato con loro nel reparto di terapia intensiva neonatale. Successivamente al parto ho vissuto alcune complicazioni ed emorragie, ho dovuto sottopormi a un intervento chirurgico d’urgenza.

Dopo 15 giorni in terapia intensiva, siamo tornati tutti a casa. Ryan e io abbiamo deciso di andare a vivere con i miei genitori in modo che gli stessi potessero aiutarci a prenderci cura dei tre gemelli. Lavoriamo tutti come una squadra e stiamo imparando a vivere con la privazione del sonno, la stanchezza e il duro lavoro che può comportare essere genitori e nonni.

L’amore che esplode nel mio cuore per Jax, Sawyer e Charlize è molto più grande di qualsiasi cosa io abbia mai avuto. Sto provando grande gioia nel prendermi cura per il mio piccolo trio, e sto veramente coltivando il mio ruolo di genitore.

Siamo fortunati, ma la genitorialità è anche un duro lavoro ricco di responsabilità, bisogna prendersi cura di piccoli esseri umani. I nostri bambini soffrono tutti e tre di reflusso e di coliche. Entrare in una routine del genere è difficile, così come è il gestire tre bimbi che piangono.

Vivo una grande pressione per essere una buona madre, la mamma perfetta. E, se devo essere onesta, la verità è che le cose sono stato più difficili di quanto mi aspettassi. Mi sono trovata nel bel mezzo di gravi momenti di ansia e di depressione, e a volte mi vergogno di ciò.

Cerchiamo tutti di dare il massimo e di fare il meglio per i tre gemelli, scegliamo per loro cosa è giusto e cosa no, quali vaccini fare, come comportarci.

Essere una mamma è un lavoro duro, essere una mamma di tre gemelli è un lavoro tre volte più duro. Tuttavia sceglierei questa vita più e più volte.

Il mio cuore piange con quelli in attesa dei propri miracoli. A coloro che attendono che arrivi un bambino posso solo dire di avere speranza e coraggio. Siate forti e coraggiosi perché l’infertilità non è facile. Ognuno ha una storia e, a volte, è difficile riuscire a comprendere le vie di Dio. Abbiate speranza nel vostro cammino e sappiate che non siete soli».

Desiree chiama i suoi tre piccoli “trio di angeli della speranza” e incoraggia chi è in attesa di vedere realizzarsi il proprio miracolo di diventare genitori a non demordere e a essere fiduciosi. Le strade del Signore sono infinite, forse a volte un po’ tortuose ma sempre infinite. E noi non possiamo che fare nostro il suo pensiero e fare lo stesso augurio.

E voi unimamme cosa ne pensate di questa mamma che, dopo tante peripezie, ha avuto il suo miracolo?

Firma: Francesca Nicoletti

Notizie Correlate

Commenta