I papà italiani come “Calimero”: esclusi e ignorati dai figli

Qual è la situazione dei papà italiani? Una ricerca appena pubblicata ce ne parla.

Un papà e un figlio si abbracciano

In occasione della Festa del Papà sono stati resi noti i risultati di una ricerca del ‘Found!, come riporta adnkronos. Secondo questo studio condotto su circa 600 uomini con figli in età adolescenziale:

  • il 26% si sente escluso dal  rapporto madre-figlio
  • il 21% si sente persino ignorato.

Molti papà italiani soffrirebbero infatti della “Sindrome di Calimero“, ovvero non avrebbero voce in capitolo nel rapporto con i figli, aspetto che tocca alla madre. Il modo di vivere il ruolo di papà è vissuto in maniera culturalmente differente, visto che ancora oggi si pensa che debba essere la madre ad occuparsi per la maggior parte del tempo dei figli, mentre agli uomini spetti il compito di provvedere alla famiglia.

Secondo la ricerca, invece, anche i papà vorrebbero vivere un legame diverso, soprattutto quando i figli si affacciano in un’età complicata come quella dell’adolescenza. Lo studio ha infatti evidenziato che i papà vorrebbero:

  • essere po’ coccolati e viziati (41%),  
  • ricevere come regalo dei momenti legati ad hobby e passioni, per stare insieme alla famiglia (ben il 61%) 

Molti papà hanno infatti ammesso di avere dei problemi con i propri figli:

  • il 31% ritiene che il suo ruolo di padre non viene riconosciuto
  • il 33% ammette di avere non pochi problemi di rapporti con i figli, soprattutto maschi con cui dice di avere poco dialogo o complicità (43%)
  • il 37% odia di essere tenuto a distanza o di essere tenuto in considerazione solo in determinati momenti, ad esempio quando servono soldi, tanto che il 34% dice di sentirsi poco più che un bancomat
  • il 26% si lamenta di esse giudicati distratto, assente o troppo prese dalle sue attività.

 

Questa volta ci rivolgiamo agli unipapà: vi riconoscete in questa descrizione?

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta