15 utili consigli su come pulire a fondo oggetti di uso quotidiano in bagno

Ecco alcuni utili consigli su come pulire il bagno e tanti oggetti di uso quotidiano ivi presenti. Dei suggerimenti davvero semplici da attuare per ottenere il massimo dell’igiene

pulire il bagno

Abbiamo già dato alcune “dritte” su come pulire casa prediligendo i prodotti naturali ai tanti detersivi in commercio eccoci, adesso, a indicare dei metodi infallibili su come pulire alcuni oggetti di uso quotidiano salvaguardando l’ambiente e la natura che ci circondano.

Ecco un elenco presentato da Buzzfeed.

Ecco 15 utili consigli per pulire a fondo

Pulire lo spazzolino da denti

Secondo alcuni studiosi uno spazzolino da denti contiene, in media, circa 10 milioni di germi tra i quali si annida anche il temibile Escheridia Coli che può causare danni molto seri come l’insufficienza renale. Per pulire bene e a fondo si consiglia di mettere lo spazzolino nel forno a microonde per 10 secondi con una frequenza di una o due volte alla settimana. In questo modo si uccidono i germi.

Scaricare lo sciacquone con il copri-water abbassato

Ogni qualvolta che si usa lo sciacquone del bagno il getto dell’acqua disperde nell’aria, e quindi nelle immediate vicinanze del water, un’infinità di batteri presenti nel wc stesso. Per ottenere maggiore igiene, quindi, è consigliabile abbassare il coperchio copri-water prima di azionare lo scarico. Così si impedisce la fuoriuscita dei batteri.

Non sprecare acqua durante la doccia

Ogni volta che si entra nel box doccia prima di trovare la giusta temperatura dell’acqua se ne spreca davvero tanta. In media per una doccia della durata di 10 minuti si possono sprecare fino a42 litri di acqua. Per evitare questo inutile spreco, una volta trovata la temperatura ideale, si può segnare con uno smalto brillante il punto giusto dove posizionare la manopola del miscelatore.

Non asciugarsi in modo energico

Secondo alcuni dermatologi asciugarsi strofinando energicamente l’asciugamano sulla pelle potrebbe favorire l’insorgere della pelle secca. L’ideale sarebbe lasciare la pelle leggermente umida, idratare la stessa e lasciar penetrare la crema lentamente.

Munirsi di kit antiscivolo

Uno degli incidenti più frequenti tra le mura domestiche, ben l’81%, è lo scivolamento su superfici umide o bagnate, pertanto mai uscire dalla doccia mettendo il piede direttamente sul pavimento o entrare in vasca o nel box doccia privo di tappetino, si rischierebbe una caduta con serie conseguenze. Un kit antiscivolo formato da tappeto doccia e tappeto in spugna costa pochi euro e garantisce maggiore incolumità

Usare uno shampoo adeguato

Molti degli shampoo presenti in commercio contengono sostanze nocive per i capelli. Tra l’altro ogni tipo di capello necessita di un determinato shampoo. Conviene, dunque, utilizzare shampoo senza fosfati e specifici che anche se costano qualche euro in più, però, non danneggiano i capelli.

Pulire la spugna da bagno

La spugna comunemente utilizzata per la doccia trattiene le cellule morte e ogni volta che la si usa le stesse vengono ritrasmesse sulla pelle, per cui, una volta alla settimana è igienico lavare la stessa con una soluzione di acqua e candeggina per ripulirla e renderla di nuovo pronta all’uso.

Pulire bene a fondo il water

Per ripulire il water dalle incrostazioni causate dall’acqua si può utilizzare del semplice aceto di vino. Dopo aver ripulito le pareti del wc lasciare agire l’aceto sul fondo per una ventina di minuti, dopo di che strofinare con lo spazzolino, quindi scaricare. Per una maggiore igiene si può lasciare in ammollo anche lo stesso spazzolino per il water.

Fare la pipì sotto la doccia

L’urea, il componente principale della pipì, così come testato dagli specialisti, idrata la pelle e lenisce il prurito. Ragion per cui niente di più sano del fare la pipì durante la doccia.

Evitare il sapone antibatterico

Strano ma vero! Secondo una ricerca dell’Università del Michigan il sapone antibatterico potrebbe creare dei batteri resistenti agli antibiotici. È consigliabile, quindi, utilizzare un sapone normale.

Lavarsi le mani spesso

  • Secondo una ricerca lavarsi bene le mani previene un sacco di infezioni e riduce i casi di diarrea di ben il 47%.
    Ecco quando lavarsi le mani:
    Prima, il cibo durante e dopo la preparazione
  • Prima di mangiare cibo
  • Prima e dopo la cura di chi è malato
  • Prima e dopo il trattamento di un taglio o ferita
  • Dopo aver utilizzato la toilette
  • Dopo aver cambiato i pannolini o aver pulito un bambino che ha utilizzato la toilette
  • Dopo aver soffiato il naso,
  • Dopo aver starnutito o tossito,
  • Dopo aver toccato un animale, il suo cibo o i suoi escrementi
  • Dopo aver toccato spazzatura

Non fare lo shampoo tutti i giorni

Fare lo shampoo con cadenza giornaliera può inaridire i capelli e renderli più fragili. Clicca qui per conoscere tutti i segreti per uno shampoo perfetto.

Cambiare spesso la soluzione per le lentine a contatto

La pigrizia ha sempre la meglio e ci induce a fare cose sbagliate. Ogni volta che si tirano fuori le lentine dal contenitore bisogna sostituire la soluzione. In questo modo le lentine avranno maggiore durata e non provocheranno danni agli occhi.

Cambiare il deodorante

Nello stesso modo in cui i batteri possono diventare resistenti agli antibiotici, è possibile che a lungo andare il nostro diventi repellente al nostro solito deodorante. Per cui conviene sostituire lo stesso con uno di altra marca ogni sei mesi.

Non levare il vapore dallo specchio con le mani o con l’asciugamano

Levare il vapore formatosi sulle superfici lisce durante la doccia con le mani o con l’asciugamano lascia il vetro o lo specchio pieno di striature o di pelucchi. Invece ecco una dritta, utilizzare il getto del phon per pochi secondi dirigendolo direttamente sulla superficie ricoperta dal vapore e, come per magia, tutto scompare e non restano aloni.

Come non sporcare il wc

Per lasciare sempre pulito il water, anche mentre lo si usa, si possono ricoprire le pareti dello stesso con della carta igienica che andrà via, poi, con lo sciacquone. Chiaramente evitare di metterne troppa se non si vuole intasare lo scarico.

E voi unimamme avete qualche altro utile consiglio da condividere con noi?

Noi vi lasciamo con uno studio sui batteri che si nascondono in casa.

Firma: Francesca Nicoletti

Notizie Correlate

Commenta