Il mondo visto dai bambini autistici va piu’ veloce

Nuovo studio fa luce sulla vista e la percezione dei movimenti nei bimbi autistici.

baby eye

Il nostro mondo, il mondo del ventunesimo secolo, è frenetico, caotico, affollato, veloce. Se stare al passo con la vita di tutti giorni è difficile per noi e spesso vorremmo gridare “Fermate il mondo, voglio scendere!”, lo è ancor di più per i bimbi.

Bimbi che lasciano la tranquillità dell’ambiente ovattato che li accoglie e protegge per nove mesi (il nostro utero) per ritrovarsi in mezzo a luci, colori, rumori, movimenti.

Ci sono piccoli poi che sono speciali, particolarmente sensibili, e vivono il mondo ad una velocità più elevata rispetto agli altri: stiamo parlando dei bambini autistici.

Un nuovo studio dell’Università di Rochester, pubblicato sul  Journal of Neuroscience, mostra che i bambini affetti da autismo vedono i movimenti ad una velocità doppia rispetto ai loro coetanei.

“Pensiamo che l’autismo sia un disturbo della socialità – ha affermato Duje Tadin, uno dei ricercatori che hanno condotto lo studio e assistente professore all’Università di Rochester –  perchè il bambino affetto da questa patologia spesso si trova  ad avere problemi nelle interazioni sociali, ma ciò che ignoriamo a volte è che quasi tutto ciò che sappiamo del mondo viene dai nostri sensi. Anomalie di vista o di udito possono influire profondamente sulla comunicazione e sulla socialità”.

 

Lo studio ha preso in analisi 20 bambini e ragazzi autistici e 26 bambini e ragazzi non autistici, di età compresa tra gli 8 ed i 17 anni. Ai partecipanti alla ricerca è stato mostrato un video in cui barre bianche e nere erano in continuo movimento. E’ stato chiesto loro di indicare in che verso si muovessero le barre (destra o sinistra):

  • ad ogni risposta corretta corrispondeva l’accorciarsi del video successivo e dunque l’aumento del livello di difficoltà
  • viceversa ad ogni risposta sbagliata corrispondeva l’allungarsi del video e l’abbassamento della difficoltà

I bambini e ragazzi affetti da autismo hanno ottenuto il doppio delle risposte corrette rispetto agli altri e questo ha dimostrato che la loro percezione del movimento è più acuta.

Questa abilità superiore alla media può essere considerata positiva in quanto è uno strumento in più che i bambini autistici hanno rispetto agli altri, ma al contempo può essere uno svantaggio poichè può causare un sovraccarico sensoriale.

Lo studio oltre a far luce su come vedono il mondo i bimbi affetti da autismo potrebbe essere anche molto utile al fine di scoprire la causa scatenante del disturbo.

Nel frattempo, la certezza è che i bimbi che vivono il mondo due volte più veloce, sentono di più, hanno una sensibilità estrema..meritano decisamente una estrema razione d’amore!

Firma: Benedetta Morbelli

Notizie Correlate

Commenta