La gravidanza può essere un “inferno”: 6 immagini lo dimostrano (FOTO)

Una fotografa, nonché mamma, Danielle Guenther presenta un nuovo servizio fotografico in cui racconta la gravidanza con leggerezza e ironia.

nausee

Non solo essere genitori può essere”un inferno” secondo la fotografa Danielle Guenther, ma anche essere incinta lo è.

Con tanta ironia e leggerezza questa artista che già ci aveva fatto divertire con la raccolta Best Case Scenario è tornata con una nuova serie di simpatiche immagini che descrivono “la fatica di essere incinta”.

Le difficoltà della gravidanza riprese da Danielle Gunther

Mamme, certamente vi sarà capitato di ritrovarvi nelle immagini che vi sottoponiamo qui sotto. “What the Bump?!” (Cosa la Pancia?!), titolo che si richiama alle foto che sottolineano le tante “difficoltà” di una gravidanza nella vita quotidiana.

 

rinforzi

Chiamare i rinforzi

“Si tratta di uno spin off della serie Best Case Scenario che aveva a che fare con situazioni più caotiche. Volevo riavvolgerlo un po’ e fare un po’ di luce sui pazzi sforzi che fai quando sei incinta, crescere un essere umano quando sei incinta è un’impresa seria. Specialmente se hai già un piccolino a casa. Si tratta di un lavoro per un supereroe”.

Le mamme reclutate da Danielle sono state entusiaste di mostrare il lato non glamour della gravidanza.

 

esercizi

Esagerare

nausee

Nausee del mattino 9-5

“Si sono divertite molto. Nella vogliosa immagine intitolata “Priorità” erano tutte eccitate per i sottaceti, cupcake e gelati. Non erano intimidite a mostrare quelle voglie. Sento che le immagini sono diventate veramente realtà mentre le scattavamo. Sono quelle fatiche quotidiane di cui le donne a volte sono spaventate di parlare o persino di ammettere” Ma va bene, ci siamo passate tutte!!”.

priorità

Priorità

Per ispirarsi, Danielle pensa alla sua stessa quotidianità di mamma, che lei vede attraverso il filtro dell’ironia.

“Penso che la risata sia il modo migliore per affrontare l’essere genitori. Per quanto selvaggi possano sembrare quelle saranno le storie che vivrete per raccontarle ancora e ancora… Un giorno diremo loro addio abbracciandoli e salutandoli con i bagagli impacchettati e desidereremo di tornare indietro”.

Danielle afferma di volersene ricordare ogni volta che i figli fanno i capricci per qualcosa. “So che arriverà quel giorno e so che allora desidererò di riavere indietro tutto questo, il caos che deriva dall’avere dei bambini  piccoli”.

mamma stanca

Non tornerò a casa a piedi.

Its-go-time-650x433

E’ arrivato il momento di andare.

Unimamme vi sono piaciute queste immagini? Se vi va guardate le altre foto presenti sul blog della brillante fotografa. 

Noi vi lasciamo intanto con 14 simpatiche vignette sulla vita da mamma.

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta