I 3 principali alimenti a rischio soffocamento: i consigli degli esperti VIDEO

Tre alimenti rappresentano le principali cause di morte per soffocamento dei bambini: le indicazioni degli esperti per ridurre il rischio.

alimenti a rischio soffocamento

Unimamme, forse non sapete che l’uva è la terza causa più comune di morte tra i bambini che soffocano per il cibo ingerito.

Cibi a rischio soffocamento: i consigli degli esperti

Secondo i medici la mancanza di consapevolezza tra genitori, parenti e persone che si occupano dei bimbi e professionisti del settore salute possono mettere a rischio i bambini.

La taglia e la forma dell’uva possono tappare le vie aeree dei piccoli, soprattutto a causa del molle rivestimento del chicco d’uva che rende la superficie flessibile e difficile da spostare quando si eseguono le prime manovre in soccorso dei bambini.

Recenti ricerche dimostrano che sono tre i principali cibi che causano rischiosi incidenti di soffocamento:

  • hotdogs (quindi wurstel)
  • caramelle
  • l’uva.

Il dottor Jamie Cooper, consulente in medicina d’urgenza, sul Guardian, ricorda alcuni casi in cui incidenti di soffocamento sono finiti tragicamente.

Nel caso di un bambino di 17 mesi che stava soffocando per un acido d’uva anche persone esperte in manovre di disostruzione hanno fallito nel tentativo di salvare il piccino.

In un altro caso un bambino di 5 anni è soffocato per lo stesso motivo e pur assistito da soccorritori non ce l’ha fatta.

Non si tratta solo di bambini molto piccoli, i bambini fino a 5 anni sono più a rischio perché non masticano bene, la loro deglutizione non è coordinata e si distraggono spesso quando mangiano” dichiara il medico.

Cooper invita i genitori a tagliare il cibo, uva  e i pomodori ciliegini in parti prima di servirli ai piccoli e di osservarli mentre mangiano.

Tina Newton, consulente nel dipartimento medico del Birmingham Children’s Hospital, aggiunge che i genitori dovrebbero essere consapevoli di cosa fare se i bambini soffocano: “capovolgeteli e colpiteli forte sulla schiena e sulle scapole”.

Katrina Phillips, capo esecutivo del Child Accident Prevention Trust: “spero che diffondere notizie su questi casi possa diffondere consapevolezza sui rischi e induca le famiglie ad operare strategie preventive”.

Unimamme, voi cosa ne pensate di questi avvertimenti? Farete più attenzione? Avete già fatto il corso per le manovre di disostruzione pediatrica?

Noi vi lasciamo con un elenco che indica altri alimenti pericoli per i più piccoli.

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta