Le ninne nanne come cura per i bambini quando sono malati, lo dice la scienza

Secondo un recente studio le ninne nanne dei genitori aiutano i bambini ad alleviare il dolore quando sono malati.

ninne nanne

Unimamme voi cantate per fare addormentare i vostri bambini?

Secondo un recente studio il canto della mamma non serve solo per far dormire i piccini, ma anche ad alleviarne i dolori quando sono malati. 

Il loro ritmo cardiaco rallenta e i piccoli, inclusi bimbi di un anno in attesa di un trapianto e neonati di una settimana, avvertono meno dolore.

Cantare ninne nanne ai bambini li aiuta a diminuire il dolore

Secondo il dottor Nick Pickett “i genitori hanno cantato per i genitori per migliaia di anni sapendo istintivamente che aiuta i bambini a rilassarsi, ma è eccitante avere alcune prove scientifiche di come le ninne nanne portino benefici ai piccoli”.

Ecco come si è svolto lo studio pubblicato sul Journal Psycholgy of Music:

  • sono stati selezionati 37 pazienti
  • il dottor Picket ha cantato loro delle ninne nanne
  • i pazienti sono stati monitorati in merito a ritmo cardiaco, segni di dolore, pianto, smorfie e agitazione
  • i test sono stati ripetuti quando il dottore leggeva ai piccoli e quando erano seduti tranquilli

Solitamente si pensa che i toni calmi delle ninne nanne aiutino i piccoli a distrarsi dalle malattie. Dall’esperimento infatti è risultato che il battito cardiaco dei bambini a cui erano state cantate ninne nanne diminuiva, si riduceva l’ansia e anche la loro percezione del dolore.

Secondo il professor Tim Griffths, neuroscienziato, la musica sembra migliore dei racconti nel colpire il centro emotivo del cervello.

Cantate ninne nanne ai vostri bambini per aiutarli a stare meglio.

Il dottor Picket aggiunge anche che secondo lui la musica dal vivo è migliore ad alleviare i dolori di quella registrata.

“I bambini e neonati rispondono alla voce del cantante e poi a quella degli strumenti” ricorda Picket al Daily Mail.

A favore della musica dal vivo ci sono infatti le espressioni facciali e la stimolazione visuale. Inoltre i genitori possono adattare la canzone all’umore del figlio.

Unimamme, sempre su questo tema ricordiamo lo studio che ha dimostrato come le ninne nanne portino grandi benefici ai piccoli prematuri.

Voi cantate spesso per i vostri figli? Lo fanno anche i papà?

Raccontateci la vostra esperienza se volete!

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta