Mamma di 3 gemelli riesce ad allattarli al seno: “ho scoperto di essere forte”

Brittany Yankovski è una mamma che è riuscita ad allattare al seno i suoi 3 gemelli e ha celebrato con una foto diventata virale.

La storia della stoica mamma Brittany Yankowski la cui foto insieme ai suoi 3 gemellini è diventata molto presto virale mostra come la determinazione di una mamma sia capace di superare molti ostacoli.gemelli

A volte infatti le mamme con difficoltà nell’allattamento al seno avrebbero bisogno di incoraggiamento e di un esempio da seguire, anche quando i dottori dicono che qualcosa è impossibile.

La donna, nel suo post su Facebook non ha nascosto quanto sia stato faticoso è difficile, impegnativo, si tratta di un sacrificio. A volte sono stata frustrata e volevo rinunciare. Mi hanno chiesto perché semplicemente non sono ricorsa alle bottiglie, al latte artificiale, ho guadagnato più di quello che ho dato. Ho guadagnato di volta in volta quello che altrimenti non avrei mai ottenuto. Ho dato loro il meglio che avevo. Ho imparato quanto posso essere forte. Mi sono chiesta se condividere questa foto, ma questa è la mia vita. Non è volgare o qualcosa di sessuale. Questo è un lavoro duro, di dedizione. Avanti normalizziamo l’allattamento al seno” dichiara Brittany.

La donna ha raccontato la sua esperienza di allattamento di 3 gemelli per 8 mesi in un’intervista a The Stir.

Bittany ha sempre pensato di voler allattare i suoi 3 gemelli: Addisyn, Bentley e Connor, come aveva fatto con le loro sorelle maggiori ma c’erano dei problemi. Non sapevo se avrei potuto, se fosse possibile, come avrebbe funzionato tutto questo nella mia vita. Ho passato tantissimo tempo alla ricerca di mamme che avessero allattato una terzina di bambini, gruppi di sostegno, qualsiasi cosa mi dimostrasse che quello che volevo fare era possibile. Una volta capito che potevo farlo ero eccitata all’idea di provare coi miei neonati”.

Brittany era preoccupata del fatto di poter sfamare tutti e 3, di come avrebbe trovato il tempo per dormire, mangiare e avere ancora spazio per le altre figlie e di che impatto tutto ciò avrebbe avuto sulle loro vite.

“Anche se non ho mai immaginato di avere una tripletta mi sono sentita molto egoista per l’effetto che avrebbe avuto portare tre gemellini nelle loro vite. Ho anche pensato che se li avessi allattati sarei stata ancora più egoista sottraendo loro del tempo” ha proseguito la donna “ero anche preoccupata di fargli soffrire la fame e di non saperlo”.

Una delle sfide maggiori però è stato il confronto coi medici che non pensavano ce l’avrebbe fatta. “Una volta capito che non mi conoscevano e ho trovato il sostegno necessario sono stata capace di ignorare quello che dicevano ha aggiunto Brittany.  Tutto quello di cui aveva bisogno la donna era che qualcuno le dicesse che stava facendo un buon lavoro.

A volte la mia scorta si esauriva e mi sentivo sopraffatta perché ne avevo bisogno e avevo dei bambini che piangevano. Abbiamo usato il latte donato in alcune occasioni. Ho pompato del latte per i giorni in cui non ne avevo abbastanza e in cui ero lontana.” ha dichiarato Brittany.

Il suo consiglio per le mamme che vogliono intraprendere questa avventura è quello di trovare un buon sistema di sostegno, un consulente per l’allattamento.

 “Anche se non potete dare tutto, darete qualcosa e sarà sempre un lavoro fantastico. Ci sono mamme che hanno allattato e poi solo pompato il latte, altre hanno alternato la formula e allattamento al seno” ricorda la donna, sottolineando che di metodi ne esistono tanti.

 “Quando avrete voglia di mollare, resistete ancora un giorno. Le nostre emozioni spesso ottengono il meglio da noi. A volte vorremmo fermarci, ma poi ci pentiamo. Se un medico vi consiglia di integrare il latte materno chiedete un secondo parere a un consulente per l’allattamento” ha dichiarato la donna.

Infine, per quanto riguarda la foto diventata virale Brittany non si aspettava assolutamente che diventasse virale, anzi non aveva intenzione di condividerla finché un’altra mamma non l’ha convinta.

All’inizio non volevo perché pensavo che potesse cadere nelle mani sbagliate. Ma più ci penso e ricevo commenti e più mi convinco che dobbiamo condividere il nostro viaggio perché di aiuto per altre mamme. Mi hanno detto che ho fatto vergognare le donne che non sono riuscite ad allattare al seno e questo mi fa soffrire perché non era ciò che volevo ottenere. Mi sento in dovere di aiutare anche se non ho ancora capito come” conclude Brittany.

Unimamme e voi cosa ne pensate della scelta di Brittany di allattare al seno i suoi tre gemellini e del modo in cui ha perseguito il suo scopo?

Anche Brittany ha fatto suo il motto per cui allattare al seno è qualcosa di magnifico e naturale.

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta