Mamma col cancro sfida la malattia per salvare suo figlio

Angela Marsh, mamma con un cancro alla cervice, è stata protagonista di una delicata operazione mentre era in attesa del figlio.

Ci sono storie di speranza e coraggio che vale davvero la pena raccontare: quella di Angela Marsh è una di queste.

Questa giovane mamma ha scoperto di essere incinta poco dopo aver ricevuto una delle notizie più brutte al mondo: ovvero di avere un cancro.

Davanti alla devastante notizia della malattia Angela ha dovuto prendere la decisione più difficile della sua vita: ricorrere ad immediate cure e quindi perdere il bambino, oppure rimandare l’operazione fino alla nascita del bimbo e rischiare quindi la vita.

C’era però una terza opzione non ancora sperimentata in Gran Bretagna: rischiare una delicata operazione che garantisse la sua sopravvivenza e quella del piccolo che portava in grembo.

L’operazione si è svolta presso il Christie Hospital di Manchester, dove ad Angela è stata rimossa la cervice senza far del male al feto.

Angela, madre di un altro bambino di 7 anni, era consapevole dei pericoli che correva, l’alternativa però era quella di abortire il feto sapendo di non poter rimanere più incinta o attendere fino alla nascita quando però il tumore si sarebbe espanso così tanto da lasciarle poche chances di sopravvivenza.

“Da un certo punto di vista è stata una decisione facile da prendere, lasciare che il destino decidesse se il piccolo sarebbe vissuto o no” dichiara Angela che mai avrebbe pensato di poter stringere il suo bimbo nel suo primo compleanno.

Per dare a Zachary, il secondogenito di Angela, qualche possibilità in più si è aspettata l’undicesima settimana di gestazione.

L’operazione, eseguita con successo, ha rimosso il cancro alla cervice di Angela, riparando i tessuti circostanti.

Gli scogli però non sono finiti qui, perché la gravidanza, in ogni caso, sarebbe stata ad alto rischio.

Durante questo periodo di estrema incertezza Angela ha cercato di razionalizzare l’evento preparandosi al peggio.

Così, quando è venuto il momento di preparare il corredino per il piccolo ha deciso di lasciare i vestitini a casa di amici.

Celebrare il compleanno di Zachary tutti insieme è la miglior ricompensa al mondo” dichiara convinta e sorridente questa mamma ventisettenne alla quale basta il sorriso del figlio per sapere di aver fatto la scelta giusta.

E a voi unimamme questa storia non fa venire i lacrimoni agli occhi?

 

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta