Il mese di nascita influenza la salute da adulti, secondo la scienza

mese di nascita

Quante volte ci siamo sentiti dire che il mese di nascita influenza la nostra salute, ma non ci abbiamo creduto molto? Spesso infatti si è trattato di supposizioni basate su dati imprecisi.

Due anni fa uno studio della Columbia University aveva già individuato un legame tra il mese di nascita e alcune malattie, per la precisione 55.

Ora invece un nuovo studio che ci viene dalla Spagna dimostra nuove correlazioni tra mese di nascita e salute . Chi è nato in un certo periodo dell’anno è più propenso a sviluppare certe malattie al posto di altre.

Mese di nascita e salute: ci sono dei legami

Lo studio sul legame tra il periodo dell’anno in cui nasciamo e le malattie di cui soffriremo da adulti è stato realizzato dall’Università di Alicante, in Spagna. Lo studio ha riguardato la popolazione spagnola e ha preso in esame un campione di circa 30mila persone, analizzando i dati dell’Indagine sulla salute nazionale del 2006.

I ricercatori hanno cercato delle associazioni tra il mese di nascita dei pazienti e 27 malattie croniche comuni.

I ricercatori hanno scoperto che questo legame dipende dall’esposizione ad alcuni fattori ambientali all’interno dell’utero e durante i primi mesi di vita.

Non sono dunque “le stelle” ad determinare le nostre future malattie. Ma le condizioni presenti durante la gravidanza o al momento della nascita.

Tra i fattori che possono incidere sulle malattie croniche che il nascituro o il neonato svilupperà da adulto, ci sono:

  • cambiamenti stagionali nei raggi ultravioletti
  • livelli di vitamina D
  • temperatura corporea
  • virus invernali
  • allergie stagionali

Tutti questi fattori esterni o interni, presenti durante la gestazione o nei primi mesi di vita, possono influire sullo sviluppo del bambino, secondo gli esperti. Ecco perché possono determinare l’insorgenza di certe malattie croniche in futuro.

I ricercatori hanno anche scoperto che il mese di nascita influenza di più la salute degli uomini che quella delle donne. Sulla maggiore esposizione dei maschi a questi fattori, ricordate quando vi abbiamo riportato lo studio che confermava una salute più robusta nelle femmine? I neonati maschi avrebbero infatti un sistema immunitario più debole e forse la loro maggiore esposizione ai fattori che possono determinare le malattie croniche dipende da questa circostanza.

Gli scienziati spagnoli sono rimasti sorpresi del legame significativo trovato tra il mese di nascita delle persone del campione selezionato e le 27 malattie croniche prese in esame.

Riportiamo alcuni esempi:

  • gli uomini nati a settembre avevano più probabilità di soffrire di problemi alla tiroide rispetto a quelli nati a gennaio
  • gli uomini nati invece ad agosto presentavano un rischio di asma doppio rispetto a quelli nati all’inizio dell’anno
  • gli uomini nati a giugno avevano un minor rischio di sviluppare la depressione

Riguardo alle donne:

  • quelle nate a luglio avevano maggiori rischi di pressione alta e di incontinenza
  • le donne nate nello stesso mese rischiavano meno di soffrire di emicrania ed erano soggette a minori problemi durante la menopausa

In generale, comunque, sia uomini che donne nati a settembre presentavano un minor rischio di contrarre qualunque malattia cronica. Una circostanza che può dipendere dalla maggiore esposizione al sole della mamma incinta. Il sole, infatti, stimola la produzione di vitamina D, importante per la salute.

Mese di nascita e malattie croniche: tutte le associazioni

GENNAIO

  • Uomini: stipsi, ulcera allo stomaco, dolori lombari.
  • Donne: emicrania, problemi per menopausa, attacco di cuore.

FEBBRAIO

  • Uomini: problemi alla tiroide, problemi di cuore, osteoartrite.
  • Donne: osteoartrite, problemi alla tiroide, coaguli di sangue.

MARZO

  • Uomini: cataratta, problemi al cuore, asma.
  • Donne: artrite, reumatismi, stipsi.

APRILE

  • Uomini: asma, osteoporosi, problemi alla tiroide.
  • Donne: osteoporosi, tumore, bronchite.

MAGGIO

  • Uomini: depressione, asma, diabete.
  • Donne: allergie croniche, osteoporosi, stipsi.

GIUGNO

  • Uomini: problemi al cuore, cataratta, bronchite cronica.
  • Donne: incontinenza, artrite, reumatismi

LUGLIO

  • Uomini: artrite, asma, tumore.
  • Donne: cervicale, asma, tumore.

AGOSTO

  • Uomini: asma, osteoporosi, problemi alla tiroide.
  • Donne: coaguli di sangue, artrite, reumatismi.

SETTEMBRE

  • Uomini: asma, osteoporosi, problemi alla tiroide.
  • Donne: osteoporosi, problemi alla tiroide, tumori maligni.

OTTOBRE

  • Uomini: problemi alla tiroide, osteoporosi, emicrania.
  • Donne: colesterolo alto, osteoporosi, anemia.

NOVEMBRE

  • Uomini: problemi dermatologici cronici, problemi di cuore, problemi alla tiroide.
  • Donne: stipsi, attacco di cuore, vene varicose.

DICEMBRE

  • Uomini: cataratta, depressione, problemi di cuore.
  • Donne: bronchite cronica, asma, coaguli di sangue.
Per il momento si tratta di uno studio che necessita di maggiori approfondimenti per comprendere più a fondo i legami tra mese di nascita e malattie croniche. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica Medicina Clinica e su PubMed.

Voi unimamme che ne pensate? Il mese di nascita del vostro bambino potrà influenzare la sua salute?

Vi ricordiamo il precedente studio americano.

VIDEO: salute del neonato

Firma: valeria bellagamba

Notizie Correlate

Commenta