“Mio figlio in ospedale per un carrello della spesa”: l’allarme di una mamma

Una mamma condivide la sua esperienza in ospedale con il figlio per allertare i genitori.

Care unimamme, sappiamo che quando abbiamo a che fare con bambini, soprattutto molto piccoli, la prima preoccupazione per un genitore è la salute del bambino.

Ecco perché una mamma ha voluto condividere la sua esperienza e avvisare i genitori sui rischi che si corrono facendo cose normali, spesso senza che ce ne accorgiamo.

Una mamma lancia l’allerta sui rischi legati ai carrelli della spesa

carrello della spesaVivienne Wardrop è una mamma australiana che ha deciso di pubblicare le foto di suo figlio Logan di 10 mesi sulla sua pagina Facebook con il seguente allarme per i genitori:

Voglio solo allertare i genitori circa l’uso di seggiolini nei carrelli della spesa senza prima pulirli o usare una copertina.

Non ci ho nemmeno pensato quando ce l’ho messo e ho fatto un veloce giro di acquisti. Non sono stata da nessun’altra parte in una settimana quindi i dottori hanno detto che quello era l’unico posto dove poteva averlo preso.

Il mio bambino di 10 mesi si è svegliato la mattina dopo che sta molto male. L’ho portato in ospedale ed è finito in terapia intensiva per 8 giorni. Ha finito per prendersi un adenovirus, un rotavirus, un avvelenamento da salmonella ed anche la meningite a causa del ceppo sul suo corpo. E’ finita con un catetere venoso centrale poiché le sue vene stavano collassando per una severa disidratazione. E’ rimasto in ospedale per un totale di 10 gironi e avrà bisogno di un’altra settimana o 2 per riprendersi totalmente.

Quindi per favore fate attenzione, io non ho mai pensato che qualcosa del genere potesse succedere.”

vivienne-wardrop-2 vivienne-wardrop-3L’adenovirus è un virus associato a patologie quali congiuntiviti, gastroenteriti, cistiti e polmoniti.

Il rotavirus è un virus che causa diarrea nei bambini, il cui contagio avviene per via oro-fecale (mangiando qualcosa, o semplicemente mettendosi le mani in bocca), e che secondo alcuni studi è associato anche alla celiachia da grandi.

Anche l’infezione da salmonella si trasmette per via oro-fecale, e provoca febbre, diarrea, vomito e dolori addominali.

Questa mamma ha raccontato al DailyMail che per Logan, che è nato 11 settimane prima del tempo, hanno veramente temuto.  Essendo lei mamma di altri 5 figli, non le era mai successo niente del genere con gli altri figli. Logan in soli 3 giorni ha perso il 10% del suo peso ed ha iniziato a gonfiarsi perché l’acqua non arrivava alle cellule.

Ciò che è accaduto a Logan è sicuramente eccezionale, perché anche i medici hanno spiegato a questa mamma che non è frequente prendersi tutti questi virus in una volta sola.

Questa esperienza però ci deve far riflettere sull’importanza di lavarsi le mani ogni volta che si torna a casa, e sul prevedere di usare alcune precauzioni, perché non sempre la pulizia di alcuni luoghi o oggetti di uso comune viene condotta correttamente.

E voi unimamme, eravate al corrente di questo rischio? Voi come vi regolate quando dovete fare la spesa?

Noi vi lasciamo con 5 simpatiche idee per insegnare ai bambini l’importanza dell’igiene.

Firma: Redazione Universo Mamma

Notizie Correlate

Commenta