Non dormire distrugge corpo e mente lentamente nel tempo

Dormire poco comporta danni gravi alla salute. Ecco tutti i problemi derivanti dalla perdita del sonno.

Benedetto sia chi inventò il sonno, cappa che copre tutti gli umani pensieri, cibo che toglie la fame, acqua che estingue la sete, fuoco per cui fugge il freddo, freddo che tempra l’ardore, moneta generale con cui tutto si compra, bilancia e peso che rende eguale il re al pastore e il saggio allo zotico” diceva Miguel de Cervantes in Don Chisciotte della Mancia.

Dormire, infatti, è uno dei momenti più belli e rilassanti della giornata che serve a recuperare energie e a mettere da parte per un po’ i problemi giornalieri. Alcuni, però, non essendo a conoscenza delle proprietà benefiche del sonno sull’organismo, dormono solo quando sono davvero stanchi.

Dormire troppo poco, tuttavia,  può portare seri danni alla salute tra cui:

  • la depressione
  • l’aumento del peso
  • malattie cardiache

A differenza di altre funzioni fondamentali per il corpo come mangiare e bere, ancora non si comprende effettivamente l’importanza del sonno.

Alcuni pensano che il sonno sia fondamentale per permettere al cervello di spegnersi e ricordare i momenti della giornata. Altri, come il dottor Joyce Walseben, psichiatra ed ex direttore del Centro di disturbi del sonno del Bellevue Hospital Center, pensano che dormire sia fondamentale per regolare la funzione degli ormoni.

Il Dr. Steven Feinsilver, pneumologo, ha dichiarato che in media, gli esseri umani hanno bisogno di dormire almeno sette ore per notte. Tuttavia, come le cose biologiche, ci possono essere persone che stanno bene fisicamente anche dormendo solo cinque ore. L’unica cosa certa, comunque, è che non dormire per tanto tempo può causare seri problemi a tutto l’organismo.

Non dormire, infatti, può seriamente danneggiare le persone in molti modi. Perdere il sonno può così provocare:

  • allucinazioni
  • psicosi
  • disturbi della memoria a lungo termine
  • ipertensione
  • diabete
  • disturbo bipolare.

Nel 2003,  i neurologi della University of Pennsylvania hanno scoperto che la privazione del sonno per tre notti consecutive ( nello studio , stare svegli per 88 ore ), così come la perdita di sonno cronica compromette gravemente la salute degli adulti. Sempre nel 2003, alcuni ricercatori giapponesi hanno scoperto che la privazione totale di sonno può causare:

  • problemi alla pressioni sanguigna
  • danni al sistema immunitario.

La perdita del sonno, inoltre, può provocare anche danni psicologici perché il sonno regola il flusso del cervello di adrenalina, dopamina e serotonina, sostanze chimiche strettamente legate all’umore e al comportamento.

Inoltre, le persone che dormono poco hanno più probabilità di vivere meno rispetto alla gente che dorme in modo regolare.

Gli effetti negativi della mancanza del sonno sul corpo umano, tuttavia, sono conseguenze che si verificano nel tempo.

Per tutti i dottori del mondo, quindi, dormire rappresenta un’attività fondamentale per la sopravvivenza al pari del mangiare e del bere.

Del resto, chiunque abbia trascorso una notte insonne, sa perfettamente che affrontare il giorno successivo è davvero dura.

Dormire, dunque, è un’attività di cui il corpo umano non può fare a meno. Non solo per recuperare energie in vista di una giornata impegnativa ma, soprattutto, per salvaguardare l’organismo da una serie di problematiche più o meno gravi.

E voi, care unimamme, quante notti insonni avete trascorso insieme ai vostri cuccioli?

 

Firma: Stella Dibenedetto

Notizie Correlate

Commenta