Nuoto baby o baby nuoto

Nuoto Baby: perchè è importante abituarli all’acqua. Un divertente modo di crescere imparando a giocare sin dai primi mesi di vita!

Bambino e madre in piscina

Quante volte, care amiche, abbiamo visto varcare la soglia delle piscine i piccoli cuccioli di uomo, con i loro piccoli accappatoi e le ciabattine minuscole. Ebbene il nuoto baby è forse l’unico sport che il nostro piccolo può praticare dai 6 mesi in su.

Il nuoto baby non è un corso di nuoto propriamente tecnico, in quanto in questo corso non si impartiscono delle lezione sugli stili classici del nuoto, non vengono spiegate le tecniche natatorie per cui, care mamme, non pensiamo che il nostro cucciolo impari sin da piccolino a nuotare!

Con il nuoto baby i bambini imparano ad ambientarsi, pertanto sono corsi detti di ambientamento/acquaticità, dove il bambino è assistito solitamente da un genitore e dall’insegnante.

Durante la lezione il bambino attraverso il gioco e la musica impara ad ambientarsi nell’acqua, e più è piccolo meno difficoltà incontrerà.

L’insegnante spiegherà le posizioni attraverso le quali il bambino viene posizionato, sorretto ed ambientato, e spesso qualora i genitori siano consenzienti potrà essere praticata una leggera manovra, definiamola così, di apnea!!

Cara mamma non devi spaventarti, questa piccola immersione verrà praticata solo se il bambino non presenterà resistenza alcuna ad immergersi e  solo se anche il genitore sarà pronto all’esperienza.

È fondamentale che il bambino non provi la sensazione di paura propria del genitore che lo accompagna, ma che viva quest’esperienza in modo sereno come un gioco, e non come una vera e propria attività sportiva.

La temperatura dell’acqua durante la lezione solitamente oscilla tra i 28°ed i 30°, e l’ambiente esterno sarà adeguatamente riscaldato.

Per i meno piccini qualora ci sia una evidente ostilità ad entrare in acqua, l’insegnante o la mamma possono accompagnarli in un giro perlustrativo della vasca in modo tale che il nostro bambino si abitui anche all’ambiente esterno e conosca i materiali con cui giocherà. Durante la lezione nella vasca, riservata ai nostri piccoli allievi, ci saranno infatti giochi, tappeti, tubi, con cui giocare e dilettare i 50 minuti (circa ) di lezione.

Oltre ai giochi, le strutture diffonderanno le classiche canzoni dei bimbi per creare un ambiente di gioco e rilassatezza, che non è solito crearsi durante le classiche lezioni di nuoto.

Il nuoto è uno degli sport considerati completi, ma anche quello più “temuto”dai bambini, quindi il consiglio è quello di affrontare un eventuale corso di nuoto baby con leggerezza, ma anche con molta attenzione, rimettendo i nostri dubbi all’esperienza dell’insegnante.

E ora buon  tuffo a tutti! 🙂

Firma: Carlotta Guglielman

Notizie Correlate

Commenta